Pescara penalizzato di 2 punti. Gerardo Soglia amareggiato si dimette

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4073

IL COLPO DI SCENA. PESCARA. La Pescara sportiva ieri ha affrontato la giornata più lunga e difficile dall'avvento dei Soglia alla guida del club. Intorno alle 19.00 è giunta la notizia della penalizzazione che tutti temevano, malgrado l'ottimismo della piazza, del patron biancazzurro e soprattutto dell'avvocato difensore degli abruzzesi Eduardo Chiacchio. (nella foto il vicepresidente Francesco Soglia)
IL COLPO DI SCENA. PESCARA. La Pescara sportiva ieri ha affrontato la giornata più lunga e difficile dall'avvento dei Soglia alla guida del club.
Intorno alle 19.00 è giunta la notizia della penalizzazione che tutti temevano, malgrado l'ottimismo della piazza, del patron biancazzurro e soprattutto dell'avvocato difensore degli abruzzesi Eduardo Chiacchio.

(nella foto il vicepresidente Francesco Soglia)


Al Pescara sono stati decurtati addirittura due punti da scontare nel campionato in corso. Oltre ciò il sodalizio abruzzese dovrà pagare una multa di 500 euro.
Inibito per sei mesi l'ex vicepresidente Claudio Di Giacomo, mentre Luigi Gramenzi è stato assolto.
È stata incredibile la decisione della commissione disciplinare, che ha optato per il massimo della pena nei confronti del club adriatico.
Una sentenza per molti versi sconcertante, che a prima vista sembra costruita ad arte per escludere il Pescara dalla lotta play-off.
A pensar male si fa peccato ma tante volte ci si azzecca, recita un vecchio detto.
Al Lanciano, per fatti ben più gravi dei biancazzurri, sono stati inflitti otto punti quando l'accusa spingeva per la retrocessione all'ultimo posto della graduatoria.
Al Pescara l'accusa aveva richiesto due punti di penalizzazione e puntualmente il massimo della pena è arrivato.
Due pesi e due misure insomma, anche in considerazione della semplice ammenda per Melfi e Gela, l'anno passato condannate per lo stesso motivo del Pescara.
La sensazione, che evidentemente affonda radici profonde negli arbitraggi irriguardosi di questo campionato nei confronti del Pescara, è che qualcuno, o qualcosa, non voglia il club biancazzurro nei play-off.
Perché dare una penalizzazione proprio ora, a due giornate dalla fine? Perché punire adesso una società che nel caso di illecito amministrativo ancora tutto da verificare, lo stesso era stato commesso sette mesi or sono e per giunta da un'altra proprietà?.
Senza fare del falso moralismo, non si possono compromettere in maniera quasi definitiva così su due piedi gli sforzi di un anno di duro lavoro ed impegno di dirigenza, tecnico e calciatori.
Martedì sarà discusso a Roma il ricorso che ad ore verrà inoltrato dal sodalizio adriatico. Difficilmente, però, la commissione farà un passo indietro.

GERARDO SOGLIA SI E' DIMESSO

La penalizzazione di due punti in classifica, che di fatto ha complicato quasi definitivamente la corsa play-off per gli adriatici, ha scatenato un terremoto imprevedibile solo fino a ventiquattro ore fa nei quadri dirigenziali della Pescara calcio. Si è dimesso intorno le 20.00 di ieri il presidente Gerardo Soglia, arrabbiato ed amareggiato per l'accaduto. In un intervento al tg di Rete 8 è intervenuto risoluto e fortemente scottato dall'accaduto, utilizzando toni perentori.
«Siamo dei bravi ragazzi ma questo mondo non è per noi, vanno avanti solo i delinquenti», ha detto tra l'altro.
«Già dai primi giorni del nostro insediamento», ha spiegato Soglia, « abbiamo potuto verificare che la società aveva provveduto nei termini fissati dalle norme federali al pagamento degli emolumenti di maggio e giugno 2007 ai propri tesserati. Nonostante ciò e nonostante la dimostrazione documentale fornita alla commissione disciplinare, subiamo ingiustamente questa penalizzazione. Preannuncio che la società farà ricorso alla Corte di Giustizia Federale. Un provvedimento simile ha prodotto in me una totale sfiducia nei confronti degli organi federali, ragion per cui non posso fare a meno di allontanarmi da un calcio nel quale non mi riconosco. Restano immutate la mia stima verso la squadra e le soddisfazioni sportive fin qui ottenute. Mi viene da dire che l'unico peccato commesso è quello di aver costruito una squadra troppo forte per questo campionato».
Oltre al patron, si è dimesso in toto l'intero consiglio di amministrazione del sodalizio di via Pertini, compreso il vicepresidente Francesco Soglia.
La decisione, per entrambi, dovrebbe essere ufficializzata nei prossimi giorni. Proprio questo fatto lascia ben sperare circa un passo indietro di Soglia. I tifosi pescaresi si augurano che questo del presidente sia stato solo uno sfogo dettato dall'amarezza di tale sentenza.
Da questo punto di vista, induce all'ottimismo l'incontro Francesco Soglia-tifoseria avvenuto ieri notte intorno le 22.30 all'esterno della Curva Mazza dello Stadio Adriatico.
Pur non confermando direttamente un dietrofront rispetto le dimissioni di poche ore prima, il vicepresidente ha dato l'impressione di non voler mollare, auspicando ad ogni modo la conquista di sei punti nelle ultime due partite.
Francesco Soglia è stato accompagnato allo stadio dal DS Gentile, dal Team Manager Multineddu e dai calciatori Cardinale, Sansovini e Diliso. Malgrado la pioggia battente erano presenti circa trecento tifosi.
I sostenitori, nel frattempo, starebbero organizzando per martedì (data nella quale verrà discusso il ricorso del Pescara, ndr) un corteo di protesta sotto la sede della Lega a Roma.
Ad ogni modo i prossimi giorni, nel bene o nel male, saranno decisivi per chiarire una situazione che, al momento, appare poco chiara.

NOTIZIARIO

Ripresa degli allenamenti in casa Pescara in vista della trasferta di Salerno. Tutti a disposizione del tecnico Franco Lerda, eccezion fatta Velardi, fermato da un leggero attacco influenzale.
Logicamente c'era attesa nel gruppo per la decisione della disciplinare, resa nota intorno le 19.30.
Oggi doppia seduta di allenamento. Mattina palestra e pomeriggio al campo Vestina di Montesilvano.
Infine la gara Salernitana-Pescara verrà trasmessa in differita domenica sera alle 20.30 su RaiSport Satellite.

Andrea Sacchini 23/04/2008

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=14937]APPENA IERI PROPOSITI BEN DIVERSI PER IL PRESIDENTE SOGLIA[/url]