Gerardo Soglia: «obiettivo play-off: non ci accontentiamo della C»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1499

Gerardo Soglia: «obiettivo play-off: non ci accontentiamo della C»
PESCARA. La terza vittoria stagionale in trasferta a Massa ha dato nuovo slancio alla stagione del Pescara. Per la prima volta dall'inizio del campionato, con la salvezza ormai in archivio, il posticipo di lunedì sera alle 20.45 allo stadio Adriatico con il Crotone rappresenta un vero e proprio confronto play-off.
In caso di successo, infatti, l'undici di Lerda si troverebbe, nella peggiore delle ipotesi con risultati sfavorevoli dagli altri campi, a meno 3 dal quinto posto.
Una posizione di classifica impensabile dopo le difficoltà estive a livello societario e nella costruzione della rosa.
A sei giornate dalla fine, arrivati a questo punto, l'imperativo è conquistare un piazzamento play-off. La squadra, almeno sotto il profilo tecnico, ha tutte le carte in regola per raggiungere l'obbiettivo quinta piazza.
Lo stesso patron biancazzurro Gerardo Soglia, che nel pomeriggio di ieri ha fatto una gradita sorpresa alla squadra, ha fatto intendere senza troppi giri di parole di attendersi una grande prova lunedì nel posticipo con il Crotone.
L'obiettivo a questo punto della stagione, di conseguenza, è l'accesso ai play-off: «è inutile nasconderci. Con la salvezza acquisita è chiaro che l'obbiettivo stagionale è cambiato. Ci troviamo vicini al quinto posto e dobbiamo vincere per arrivare in alto. Voglio vincere le sei restanti partite per accedere agli spareggi promozione. Con il Crotone inizia un altro campionato. Pescara e Gerardo Soglia non si accontentano certo della serie C, voglio guardare in alto».
Sulla gara con il Crotone, Soglia è categorico: «è importante vincere. Non abbiamo mai fatto tre vittorie consecutive quest'anno e sarebbe una grandissima iniezione di fiducia per il futuro. Sarò lunedì allo stadio per la partita. Sarà uno svantaggio sapere già i risultati degli altri campi ma il gruppo ed il tecnico sono maturi per reggere certe pressioni».

«ABBIAMO FATTO PIU' PUNTI»

Il patron adriatico, numeri alla mano, è soddisfatto dei risultati fin qui conseguiti dal Pescara: «nel girone di ritorno siamo la squadra che ha fatto più punti. Giocatori, tecnico e Direttore Sportivo sono stati bravi ed hanno lavorato bene con impegno costante. Mi piace sottolinearlo perché tutto ciò dimostra la bontà del lavoro svolto. Mi viene da pensare alla partita di Sorrento (persa dal Pescara, ndr), quando a fine match tutti erano convinti che avrei esonerato l'allenatore. Ho avuto il merito e la fortuna di confermarlo ed oggi siamo qui in piena lotta per un piazzamento play-off».
Il progetto Soglia, aiutato dai risultati sul campo, prosegue senza particolari intoppi: «il progetto tecnico è importante e lo confermo. Mi rendo conto che tante volte è molto più facile capire dall'interno che dall'esterno. Mi riferisco ad alcune scelte che dall'esterno possono sembrare irrazionali, ma che in realtà dall'interno vengono prese con attenzione. Una di queste, come detto prima, è stata quella di riconfermare il tecnico Franco Lerda subito dopo la brutta sconfitta di Sorrento, quando il 95% dei presidente avrebbe optato per l'esonero».

ROMITO E SANSOVINI

Per quanto riguarda il futuro, da chiarire ci sono le posizioni che riguardano Romito e Sansovini: «stiamo lavorando su ogni fronte per portare a termine queste due importanti operazioni. C'è già un discorso con le società proprietarie dei cartellini e sono molto fiducioso. Il tutto però verrà risolto al termine del campionato. Per Sansovini, lo ammetto, il compito non è facile per lo straordinario campionato che il calciatore sta disputando. Per Romito il discorso è a buon punto con il Napoli.
Stiamo lavorando anche al rinnovo dei contratti».

«NESSUN DISIMPEGNO, ANZI...»

Sempre per quanto riguarda il futuro, Gerardo Soglia smentisce ogni eventualità di disimpegno del gruppo Soglia per il prossimo campionato: «l'anno prossimo il gruppo Soglia sicuramente resterà alla guida del Pescara ed io sarò il presidente. È vero che io devo meritare Pescara ma di pari passo è anche vero che Pescara deve meritare me. Il tutto, naturalmente, è subordinato al raggiungimento o meno di determinati obbiettivi. È certo che io non sono a Pescara per interessi personali. Mi hanno proposto di candidarmi per le elezioni qui a Pescara, ma ho rifiutato proprio per evitare di essere coinvolto al di là del discorso calcistico. Io sono qui solo per la Pescara calcio. Ai tifosi chiedo soltanto di poter lavorare con tranquillità».

NESSUNA GIUSTIFICAZIONE

Di episodi sfavorevoli al Pescara questo campionato ne è pieno, ma Soglia non vuole trovare giustificazioni: «siamo partiti con l'handicap delle prime tre partite senza giocatori, ma queste cose sono normali nel corso di una stagione. Probabilmente senza quelle tre gare non avremmo fatto 40 punti o addirittura non sarebbe arrivato a Pescara il gruppo Soglia. Le stagioni vanno valutate complessivamente non isolando determinate circostanze. Ammetto però che c'è qualche rimpianto per alcune partite perse in maniera incredibile. A Lucca dopo sette minuti di recupero per esempio. Lungo tutto l'arco del torneo abbiamo avuto molti episodi arbitrali sfavorevoli ma mi piace pensare che tutto prima o poi si bilancia».

NOTIZIARIO

Doppia seduta di allenamento per il Pescara agli ordini del tecnico Franco Lerda. Mattina allo stadio Adriatico e pomeriggio al campo Vestina di Montesilvano. Nel pomeriggio c'è stata, tra l'altro, la gradita visita del presidente biancazzurro Gerardo Soglia.
Erano assenti Visone, Fortunato e Sansovini, mentre hanno lavorato a parte Fruci, Paolucci e Velardi. Oggi nuova doppia seduta di allenamento in preparazione del posticipo di lunedì con il Crotone. Mattino il palestra allo stadio Adriatico e pomeriggio al campo Vestina di Montesilvano.

PESCARA-CROTONE, BIGLIETTI A PREZZI DIMEZZATI

Prosegue, con l'abbattimento dei prezzi dei biglietti, l'iniziativa del sodalizio di via Pertini per riavvicinare il pubblico pescarese allo stadio Adriatico. Iniziativa già intrapresa, con discreti risultati soprattutto a causa del maltempo, in occasioni delle gare con Taranto e Martina. I prezzi vanno dai 5 euro della Curva Mazza, ai 10 euro della Tribuna Majella ai 20 euro delle Poltronissime. I ridotti, in ogni settore, avranno un costo unitario di soli 2 euro.
La Pescara calcio, prevedendo un buon afflusso di tifosi, invita i propri sostenitori a non aspettare l'ultimo momento per acquistare i tagliandi di ingresso all'Adriatico. Ciò per evitare fastidiose e lunghe code nei punti vendita biglietti il giorno della gara.

NUOVO SPONSOR TECNICO

Verrà presentato domenica mattina il nuovo sponsor tecnico del Pescara, che a partire dalla prossima stagione sostituirà l'attuale Legea.
Il nome scelto è la Umbro, famosa e prestigiosa azienda inglese.

Andrea Sacchini 27/03/2008