C1/B. Buon pari del Lanciano con la capolista Salernitana

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1345





LANCIANO. Un buon Lanciano costringe la Salernitana al pari nel posticipo della 26esima giornata al Guido Biondi. Un risultato tutto sommato giusto per quanto fatto vedere in campo da entrambe le compagini lungo tutto l'arco dei novanta minuti di gioco.
Ottimo Lanciano in avvio, vicino al vantaggio in diverse occasioni, con la Salernitana, eccessivamente timida ed impacciata, insidiosa in contropiede.
Al quinto del primo tempo la prima azione degna di nota con Giorgetti che a tu per tu con il portiere ospite Iuliano sparacchia alto.
Risponde la Salernitana al decimo minuto con Di Napoli che, appena dentro l'area di rigore, è abile a liberarsi di un avversario ma non altrettanto nel dare forza al pallone, intercettato ottimamente da Farelli.
Lanciano pericoloso al 14esimo con Bonvissuto che dai 15 metri scarica in porta trovando pronto alla risposta in corner.
È il miglior momento del Lanciano, cinque minuti più tardi Wilker trova il corridoio giusto per l'inserimento centrale di Giorgetti che di un niente spedisce la sfera sul fondo.
Lo stesso Giorgetti, però, si rifà al 40esimo quando realizza la rete del momentaneo 1-0 frentano, meritato per quanto fatto vedere nella prima frazione di gioco.
Nella ripresa la Salernitana, certamente maggiormente dotata sotto il profilo tecnico, ha spinto alla ricerca del pareggio, con il Lanciano attento in fase difensiva e prontissimo nelle ripartenze.
Pari giunto al 56esimo grazie una pregevole girata del bomber Di Napoli appena fuori l'area piccola rossonera.
Il Lanciano nel corso della seconda frazione di gioco è andata vicina in un paio di occasioni alla seconda marcatura, in particolare con un palo colpito da Bonvissuto.
Moriero ha optato per il seguente schieramento titolare: Farelli in porta, Pisacane, Delli Carri, Del Prete, Vitale, Paglierini, Carcuro, Giorgetti, Wilker, Silvestri e Bonvissuto.
Con questo positivo punto, il Lanciano sale a quota 35 a più sette lunghezze dalla quintultima piazza, anche se l'attenzione dei sostenitori frentani è soprattutto concentrata sull'evolversi della delicata questione societaria. In settimana infatti, più precisamente mercoledì, ci sarà la al tribunale di Lanciano l'udienza relativa le istanze fallimentari presentate in questi ultimi mesi da diversi creditori del sodalizio sportivo abruzzese.
Domenica prossima, infine, il Lanciano farà visita al quotato Taranto, in piena lotta per raggiungere gli spareggi promozione.
Andrea Sacchini
11/03/2008 11.04