Pallamano A2. La Pharmapiù Sport doma anche la Roma

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

919

CITTA' SANT'ANGELO. Dopo Semat Fondi e Cus Maxicasa Chieti anche la Pallamano Roma soccombe alla Pallamano Città Sant'Angelo, nella quarta giornata di ritorno del campionato di serie A2 maschile.
Cominciano alla grande i padroni di casa allenati da mister Massotti e si portano in vantaggio anche di otto reti.
Tra gli orange da sottolineare nella prima parte del match la performance realizzativa dell'ala sinistra Presutti che piazza alle spalle dell'estremo Corvino la bellezza di 10 reti e serve ai compagni un buon numero di palloni, infatti anche grazie al lavoro collettivo della difesa la Pharmapiù Sport chiude il primo tempo con un rotondo 17 a 12.
Nella seconda frazione di gioco, purtroppo, la squadra angolana rientra in campo poco incisiva in attacco e alcuni giocatori perdono un buon numero di palloni permettendo alla Pallamano Roma di rifarsi sotto con uno stratosferico Biader, il terzino romano alla fine della partita potrà contare su uno score personale di nove reti, al decimo il risultato si blocca sul 18 pari.
A questo punto la svolta del match, il rumeno della Pharmapiù, Stefan Ispas, e del solito Presutti salgono in cattedra e con alcune stoccate decisive danno la giusta piega all'incontro.
Gli orange di casa prima allungano e poi saggiamente amministrano il gioco fino al sessantesimo chiudendo il risultato sul 34 a 30.
Ora la Pharmapiù Sport Città Sant'Angelo è quarta ad un solo punto dell'Ascoli che ha compiuto il miracolo battendo la vicecapolista Fondi, permettendo così al Castenaso di consolidare la prima posizione con cinque punti di vantaggio sull'inseguitrice.
Sabato prossimo la squadra di Città Sant'Angelo incontrerà la capolista Castenaso.

11/03/2008 8.55