Pallavolo. La Framasil battuta 3-1 dal Verona

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

889


PINETO. Una Framasil in crescendo rispetto alle ultime apparizioni non riesce a strappare punti alla Marmi Lanza che con il successo del Pala Mercatone Uno riconquista la vetta della classifica. Pineto pur lottando ad armi pari per lunghi tratti con i titolati avversari cedono nei momenti cruciali alla classe ed ai colpi dei vari Bellei, Gato e Janic. Gli uomini di Babini soprattutto nel primo e nel terzo set lottano testa a testa con Verona ma alla lunga il maggior tasso tecnico esce fuori.
Formazioni iniziali. Babini comincia con Fabroni in regia, Divis opposto, Russo e Sborgia al centro, con Diogo e Sanko schiacciatori/ricevitori e Cacchiarelli libero. Dall'altra parte Zanini parte con Sottile alzatore, Bellei opposto, Botti e Mosterts centrali con Janic e Gato in posto quattro e Tabanelli libero.
La cronaca. L'inizio è incoraggiante per la Framasil che rimane incollata agli avversari grazie ad un muro attento e a una buona precisione in attacco. I padroni di casa passano a condurre al secondo time out tecnico, quando Fabroni con un contrasto a rete vincente, ottiene il 16-14. A ribaltare il punteggio ci pensa però Ramon Gato che con due muri consecutivi porta la situazione da 19-18 a 19-20. Il cubano, da autentico trascinatore, guida i suoi compagni ma dall'altra parte della rete Pineto tiene duro e con Sborgia piazza il 23-23. Lo stesso centrale sbaglia la battuta, la Framasil non molla ma Bellei prima e Gato poi regalano il set agli ospiti sul 24-26.
Si cambia campo e stavolta l'accelerazione iniziale è della Marmi Lanza che piazzano subito un break per il 4-8. In battuta gli uomini di Zanini son pericolosi e la ricezione soffre, limitando le scelte di Fabroni. Janic firma l'11-16, dopo una piccola rimonta di Pineto ma poi il solito trio di bocche da fuoco di Sottile, formato da Janic, Gato e Bellei annienta la resistenza dei padroni di casa che non riescono a tener sotto controllo gli attaccanti avversari e cedono la frazione sul 18-25 con un errore al servizio di Fabroni.
Nel terzo set gli ospiti conducono con costanza nel punteggio, sia alla prima sosta (6-8) sia alla seconda (15-16) ma la Framasil dimostra di voler lottare ancora e con Diogo e Perez ricuce con pazienza il divario, ottenendo poi il sorpasso con una veloce di Russo per il 21-20. Perez sigla il 23-22, poi Fabroni ottiene il doppio set point. Fallito il primo con Buti che mette a terra il pallone, è Canzanella con un errore dai nove metri, a far esultare il Pala Mercatone Uno (25-23).
Nel quarto set Zanini conferma Buti al centro, il centrale con il servizio continua a mettere in difficoltà i ricettori di casa, ma con la battuta è pungente anche Bellei. L'opposto piazza il break dopo la sosta tecnica e per Pineto le cose si complicano maledettamente (5-10). Alla seconda sosta si arriva sul 9-16 con Gato e progressivamente la partita viene presa sempre più saldamente in mano da Botti e soci che chiudono sul 17-25.
Esulta Verona e si rammarica la Framasil. Gli ospiti con tre punti ottengono la testa della classifica, Pineto invece rimane a quota 21 e adesso, dopo la pausa per la Coppa ITalia di A2 ci sarà lo scontro a Loreto contro la Esse Ti.

Framasil Cucine Pineto - Marmi Lanza Verona 1-3 (24-26, 18-25, 25-23, 17-25)
Durate set: 27', 24', 25', 25'.
Framasil Cucine Pineto: Fabroni 4, Perez 16, Lorenzi , Daldello , Sanko ne, Mancini , Diogo 13, Sborgia 7, Russo 10, Cacchiarelli (L), Divis 13, Bjelica 2. All. Babini.
Marmi Lanza Verona: Sgrò ne, Bellei 15, Janic 9, Sottile 2, Dolfo , Tabanelli(L) , Botti 8, Gato 27, Mosterts 3, Olieman , Buti 6, Canzanella . All. Zanini
Battute (errori/punti): Framasil Cucine Pineto 15/1 , Marmi Lanza Verona 12/3 .
Arbitri: Puletti di Perugia e Montanari di Ravenna.

10/03/2008 10.47