Pallamano. Al Palagiorgiobinchi la Teknoelettronica cerca la fuga

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1110

TERAMO. Seconda gara casalinga consecutiva per la Teknoelettronica Teramo nel campionato di Serie A1 di pallamano maschile. Al Palagiorgiobinchi domani (sabato 8 marzo, ore 21) arriva il Bozen, secondo in classifica a cinque punti dalla coppia Teramo-Romagna.
I biancorossi affrontano un avversario più temibile di quello di sette giorni fa, capace all'andata di imporre un brusco stop alla squadra di Trillini e oggi unica formazione in grado di provare a bloccare la fuga della coppia di testa. Proprio per l'importanza della posta in palio, Corrado e compagni cercano di ottenere il massimo da questo impegno di fronte al proprio pubblico per centrare due obiettivi: allontanare ancor più gli inseguitori e, sperando in un passo falso del Romagna sul difficile campo del Mezzocorona, ritrovarsi in testa alla classifica da soli, in attesa dello scontro diretto di Imola il prossimo 29 marzo.
La truppa di Trillini affronterà il match di domani con la formazione migliore, con Guzzo avviato verso il recupero definitivo dopo l'infortunio e l'impiego a mezzo servizio contro Mezzocorona. Quella di domani si annuncia come una partita dal sapore particolare anche per l'aspetto sociale: i giocatori della Teknoelettronica (assieme a quelli del Siviglia Wear Teramo domenica contro la Pierrel) saranno infatti testimonial preziosi per la campagna di prevenzione dell'insufficienza renale. Scenderanno in campo vestendo la t-shirt realizzata appositamente per questa iniziativa che coincide con la "Giornata mondiale del rene" il prossimo 13 marzo. Serata particolare anche perchè la Teramo Handball e l'Associazione amici della Pallamano premieranno, in coincidenza con la festa della donna, sei giocatrici biancorosse che in passato hanno vestito la maglia azzurra.

08/03/2008 9.06