Calcio a 5. Italia-Andorra 9-0: spettacolo in campo e sugli spalti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

935

PESCARA. Ancora una vittoria spettacolare dell'Italia, che nell'ultima gara del girone al palasport Giovanni Paolo II ha piegato 9-0 anche l'Andorra. Malgrado la qualificazione ai play-off sia stata raggiunta già venerdì scorso con il roboante 7-0 ai danni del Kazakistan, gli azzurri sono apparsi tutt'altro che appagati ed hanno impresso un ritmo infernale al match dal primo all'ultimo minuto effettivo della contesa.
Inizio veemente dell'Italia, che ha messo subito in mostra il maggior tasso tecnico dei propri giocatori, andando in gol al terzo minuto con Duarte e all'ottavo minuto effettivo con Assis.
Nel breve arco di tempo che va dal 14esimo alla fine del primo tempo, l'Italia ha portato a cinque le proprie marcature con i gol di Dos Santos, Bertoni e Foglia.
Perfetta l'intesa Foglia-Morgado, non a caso compagni di squadra dell'Icobit Montesilvano e per tanto assoluti beniamini della tifoseria accorsa al Giovanni Paolo II in queste tre partite.
Nella ripresa, giocata a buoni ritmi per mantenere alto l'interesse del pubblico, le reti di Dos Santos al terzo, Bertoni al nono minuto (doppietta personale) e Foglia al minuto dodici.
Nel finale, di chiara marca italiana con tantissime occasioni da gol create, la rete di Dos Santos, tripletta per lui, che ha fissato il punteggio sul 9-0 finale.
Unico momento di relax per il quintetto azzurro dal quinto al sesto minuto della seconda frazione di gioco, con l'Andorra vicina al punto della bandiera con due conclusioni di De La Rosa terminate di un soffio sull'esterno della rete.
L'Italia dal primo minuto ha giocato con il seguente cinque titolare: Corsini, Dos Santos, Morgado (capitano), Duarte e Farina in porta. Quest'ultimo rimasto in campo per tutti i 40 minuti effettivi di gioco. Durante il match, il tecnico Nuccorini ha utilizzato quasi tutti i giocatori a disposizione ad eccezione di Zanetti, Jubanski e dell'estremo difensore Feller.
Dal canto suo l'Andorra, inferiore dal punto di vista tecnico, ha comunque messo in mostra un discreto pacchetto difensivo ed una buona tenuta fisica.
In vista dei play-off il gruppo azzurro cercherà di recuperare gli infortunati, Grana e Mantovanelli su tutti, senza dimenticare lo straordinario apporto dei nuovi innesti come Dos Santos, determinante in positivo qui a Pescara.
Sugli spalti del Giovanni Paolo II, presenti tra gli altri il presidente della divisione calcio a 5 Fabrizio Tonelli ed il consigliere Alfredo Zaccardi.

ITALIA-ANDORRA 9-0, IL TABELLINO

ANDORRA: Rubio, Brea, Jimenez, Perez, Puyalto, Llort, Dias, Blazquez, Flinch, De La Rosa, Dias Barbosa, Nunez. C.T. Linares;
ITALIA: Farina, Forte, Corsini, Bertoni, Dos Santos, Assis, Fabiano, Foglia, Morgado, Nora, Duarte, Feller. C.T.: Nuccorini;
ARBITRI: Sarovik (MAC) e Janosevic (CRO);
MARCATORI: 3° Duarte, 8° Assis, 14° Dos Santos, 16° Bertoni, 19° Foglia del p.t.; 3° Dos Santos, 9° Bertoni, 12° Foglia, 15° Dos Santos del st;
AMMONITI: Dias;
ESPULSI: /;
TIRI LIBERI: 0/0, 0/0.

ITALIA-ANDORRA, LE PAROLE DEL CT NUCCORINI

«Sono contento della prestazione e del risultato. Soddisfatto soprattutto per i giocatori nuovi, che non hanno fatto per niente rimpiangere gli infortunati che non hanno potuto prendere parte a questo girone di qualificazione. Abbiamo fatto bene con qualunque avversario, segno che per noi non esistono partite facili o gare approcciate sottovalutando l'altra squadra.
Ora guardiamo con serenità ai prossimi play-off, che mi auguro di giocare qui a Pescara per il tanto affetto dimostrato dai tifosi in questa intensa settimana».

I POSSIBILI AVVERSARI DEGLI AZZURRI

Archiviato con pieno successo e soddisfazione il primo turno di qualificazione ai mondiali, la strada per il Brasile non è ancora giunta al termine. L'Italia, infatti, dovrà affrontare e vincere i play-off su gara di andata e ritorno. Pescara, malgrado la candidatura di altre città italiane, dovrebbe essere confermata come sede per lo spareggio di ritorno, che si disputerà in un periodo compreso tra la fine di marzo e la metà di aprile. Questo per il grande affetto dimostrato nei confronti degli azzurri e dell'importante partecipazione del pubblico abruzzese. Basti pensare che nell'ultimo match con l'Andorra erano presenti oltre duemila spettatori.
Perfetta è stata anche l'organizzazione dell'evento.
Agli azzurri, teste di serie, toccherà una delle seguenti nazionali: Romania, Ungheria, Slovenia/Repubblica Ceca (da definire in base al ranking Fifa, ndr), Bosnia Erzegovina, Bielorussia o Azerbaijan.
Il sorteggio avverrà il prossimo 5 di marzo.
Da evitare, come ammesso dallo stesso tecnico Alessandro Nuccorini a fine gara, la quotata Romania, non più una sorpresa nel panorama internazionale e le nazionali dell'area russa quali Azerbaijan e Bielorussia, per la difficoltà organizzativa delle eventuali trasferte.
L'Italia, per i parametri fissati nel sorteggio di Nizza, non affronterà nei play-off le altre teste di serie europee. Trattasi di Spagna, Portogallo, Russia, Repubblica Ceca/Slovenia (da definire in base al ranking Fifa, ndr) ed Ucraina.

KAZAKISTAN-CIPRO 8-3, IL TABELLINO

KAZAKISTAN: Peremyshlin, Bondarev, Terentyev, Kandalinov, Butrin, Samokhvalov, Abdrakhmanov, Kazakov, Suleimenov, Khloponin, Shpichka, Khalyavin. C.T.: Glushkov;
CIPRO: Antoniou, Papadopoulos, Georghiou, Dimitriou, Polyviou, Chrysostomou, Mavroudis, Manoli, Alexandrou, Odisseos, Siikkis, Sevastidis. C.T.: Konstantinou;
ARBITRI: Sorescu (ROM) e Benazzi (OLA);
MARCATORI: 3° Shpichka (K), 5° Terentyev (K), 7° Samokhvalov (K), 8° Khloponin (K), 15° Polyviou (C), 15° 11" Abdrakhmanov (K), 15° 20" Shpichka (K), 19° 10" Butrin (K) del p.t.; 2° Chrysostomou (C), 10° Manoli (C), 19° 25" Terentyev (K);
AMMONITI: Peremyshlin, Shpichka, Manoli;
ESPULSI: Abdrakhmanov;
TIRI LIBERI: 0/0, 0/1.

IL GIRONE DELL'ITALIA, RISULTATI E CLASSIFICA FINALE

Andorra-Kazakistan 1-2;
Italia-Cipro 12-1;
Cipro-Andorra 6-5;
Italia-Kazakistan 7-0;
Kazakistan-Cipro 8-3;
Italia-Andorra 9-0.
Classifica: Italia 9 punti (qualificata ai play-off), Kazakistan 6, Cipro 3, Andorra 0.

Andrea Sacchini 03/03/2008 9.35