Calcio a 5. Spettacolo azzurro a Pescara. Battuto 7-0 anche il Kazakistan

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1055

PESCARA. Prima missione compiuta.
L'Italia batte 7-0 il Kazakistan e si garantisce con un turno di anticipo il passaggio del turno. Grande partenza degli azzurri, avanti 2-0 già dopo i primi minuti della contesa con una doppietta dell'imprendibile Morgado. La terza rete, a causa di un evidente errore dell'estremo difensore kazako, giungeva al 18esimo ancora una volta con Morgado, splendidamente assistito da Foglia.
Gara autoritaria degli azzurri, che dopo l'ottimo avvio hanno resistito alla pressione dei kazaki, favoriti dalla decisione del tecnico gialloblu Glushkov di utilizzare l'uomo in più in mezzo al campo con il portiere in movimento, nel tentativo di portare maggiori pericoli alla porta italiana.
Con il passare dei minuti, con gli attacchi kazaki che continuavano ad infrangersi contro lo straordinario muro difensivo eretto dagli uomini di Nuccorini, è venuto fuori il maggior tasso tecnico dell'Italia.
La quarta rete azzurra è giunta al 16esimo con Foglia.
Un minuto più tardi il quinto sigillo ad opera di Jubanski. Nell'ultimo giro di orologio, con il Kazakistan tutto proteso in avanti alla ricerca del punto della bandiera, è arrivata la doppietta personale di Zanetti.
Mattatore dell'incontro, dunque, il giocatore dell'Icobit Montesilvano Morgado, autore di una pregevole tripletta. Ottimo anche Foglia, determinante nelle giocate offensive italiane.
Da sottolineare inoltre la prestazione del portiere italiano Feller, protagonista di alcuni interventi davvero prodigiosi. Lo zero nella casella delle reti subite a fine partita, oltre ad una difesa attenta ed ermetica, è naturalmente anche merito suo.
Da lodare la partita degli avversari, tatticamente ben disposti in campo e molto bravi nel gioco di squadra. Il passivo di sette reti, a giudicare i 40 minuti di gioco effettivo della contesa, è risultato troppo pesante per la nazionale kazaka, che ha ben impressionato il pubblico presente e, a fine match, ha raccolto gli elogi anche del tecnico italiano Nuccorini.
Gli azzurri torneranno in campo domenica alle 20, sempre al Giovanni Paolo II, contro l'Andorra, sconfitta ieri per 6-5 dal Cipro. La partita anche se non dirà nulla per quanto riguarda la classifica, con l'Italia già qualificata ai play-off, sarà l'ennesima occasione per i sostenitori abruzzesi di riempire il palasport. Anche a passaggio del turno acquisito infatti, ha rassicurato il ct Nuccorini, l'impegno sarà massimo, al fine di divertire la gente che sicuramente accorrerà numerosa.
Dopo l'Andorra, una volta archiviato il girone, gli azzurri potranno preparare al meglio i playoff, il cui sorteggio avverrà il prossimo 5 marzo.
Le gare di andata e di ritorno si disputeranno in un periodo compreso tra la fine di marzo e la metà del mese di aprile.
Gli stessi, a meno di clamorose sorprese, si terranno ancora a Pescara, considerato il grande entusiasmo e l'afflusso di numerosi tifosi al palasport Giovanni Paolo II in questi giorni.

ITALIA-KAZAKISTAN 7-0, IL TABELLINO

ITALIA: Feller, Forte, Corsini, Jubanski, Bertoni, Assis, Fabiano, Foglia, Morgado, Zanetti, Nora, Farina. C.T.: Nuccorini;
KAZAKHISTAN: Khalyavin, Terentyev, Butrin, Kovgan, Samokhvalov, Abdrakhmanov, Kazakov, Suleimenov, Khloponin, Kozin, Shpichka, Peremyshlin. C.T.: Glushkov;
ARBITRI: Benazzi (OLA) e Janosevic (CRO);
MARCATORI: 34”, 4° e 18° Morgado del p.t.; 6° Foglia, 17° Jubanski, 19° 16” su rig e 19° 54” Zanetti del s.t.;
AMMONITI: Jubanski, Suleimenov, Butrin;
ESPULSI: Kozin;
TIRI LIBERI: 0/1, 0/0.



ITALIA-KAZAKISTAN, LE VOCI DEI PROTAGONISTI

ALESSANDRO NUCCORINI (ct dell'Italia)

«E' stata una gara difficile al di là del risultato finale, troppo largo per i valori tecnici espressi in campo. Il Kazakistan si è confermata una nazionale ben preparata dal punto di vista fisico e tecnico. Mi è piaciuta la partenza aggressiva e determinata. Dopo il 3-0 abbiamo sofferto il loro possesso palla. Ora guardiamo con fiducia ai play-off, con la speranza di recuperare alcuni importanti giocatori oggi (ieri per chi legge,ndr) assenti come Mantovanelli e Grana».
Sulla prossima gara con l'Andorra, Nuccorini è categorico: «giocheremo al massimo delle nostre forze. Opereremo dei cambi in quanto è giusto che tutti si sentano partecipi di questo gruppo. Divertiremo il pubblico, da quando sono ct non ho mai assistito a partite sbagliate da parte dei miei giocatori».

MORGADO (Attaccante dell'Italia)

«Sono contento della vittoria e del passaggio del turno. È stato bellissimo ottenere la certezza dei play-off davanti un pubblico così. Riguardo la mia tripletta personale, ringrazio i miei compagni per il grande contributo e l'aiuto che mi hanno dato. Senza di loro avrei concluso ben poco. Ora guardiamo al futuro senza dimenticare la partita con l'Andorra. Giocheremo al massimo per divertire questi tifosi fantastici. Dedico i gol alla mia famiglia, agli amici, al pubblico e ai compagni di squadra che purtroppo non hanno giocato. Siamo in tanti e so cosa significa stare fuori, mi è successo tante volte. Siamo tutti importanti ed è fondamentali farsi trovare pronti al momento giusto».

SUGLI SPALTI PRESENTE LA PESCARA CALCIO

A testimoniare la vicinanza del Pescara a questo importante evento, erano presenti per il sodalizio di via Pertini il presidente Gerardo Soglia, il direttore sportivo Carmine Gentile, il team manager Multineddu, l'allenatore della prima squadra Franco Lerda, il tecnico della primavera Cetteo Di Mascio e, tra gli altri, i calciatori biancazzurri Indiveri, Caracciolo e Sansovini. Tutti entusiasti di aver potuto assistere al grande spettacolo dentro e fuori dal campo di Italia-Kazakistan.
Probabile la presenza di una delegazione biancazzurra anche in occasione della partita di chiusura di questa prima fase di qualificazioni mondiali degli azzurri con Andorra.
In tribuna da sottolineare anche la presenza del presidente della divisione calcio a 5 Fabrizio Tonelli.

CIPRO-ANDORRA 6-5, IL TABELLINO
CIPRO: Antoniou, Papadopoulos, Lefkaritis, Georghiou, Dimitriou, Polyviou, Chrysostomou, Mavroudis, Manoli, Alexandrou, Odisseos, Siikkis. C.T.: Konstantinou;
ANDORRA: Rubio, Brea, Perez, Puyalto, Llort, Dias, Blazquez, Lino, Nunez, De La Rosa, Dias Barbosa, Babot. C.T. Linares;
ARBITRI: Sorescu (ROM) e Sarovik (MAC);
MARCATORI: 8' 04” Polyviou (C), 8° 16” Dias (A), 15° Papadopoulos (C), 15° 08” su t.l. Dias (A), 16° Dimitriou (C) del p.t.; 6° Dias (A), 7° Blazquez (A), 9° Chrysostomou (C), 11° Polyviou (C), 19° 15” Chrysostomou (C), 19° 25” Nunez (A);
AMMONITI: Perez, Rubio, Blazquez, Dimitriou, Alexandrou;
TIRI LIBERI: 0/0, 1/2.

CLASSIFICA ED ULTIMA GIORNATA PREVISTA

Italia 6 punti (già qualificata ai play-off), Kazakistan e Cipro 3, Andorra 0;
Domenica 2 marzo ore 18 Cipro-Kazakistan al palasport Giovanni Paolo II;
Domenica 2 marzo ore 20 Italia-Andorra al palasport Giovanni Paolo II, con diretta televisiva su RaiSport Satellite.

Andrea Sacchini 01/03/2008