Pallamano A2. La Pharmapiù a mille contro la Proger Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

7259



PESCARA. Visi distesi e grandi sorrisi per gli uomini della Pharmapiù Sport Città Sant'Angelo che nel derby dell'adriatico si impongono per 26 a 22 contro un agguerrito Pescara Handball, la formazione del presidente Nebuloso che ha dato molto filo da torcere agli ospiti orange.
Parte alla grande la squadra ospite di mister Massotti e dopo 10 minuti piazza un perentorio 6 a 1.
I ragazzi di coach Jurina rispondono con il cecchino Menna in attacco ed uno stratosferico Zuccarini tra i pali, recuperano ed impongono alla Pharmapiù Sport un bel gioco, tanto che la prima parte del match si chiude con il risultato di 12 a 10 a favore dei padroni di casa del Pescara. Negli spogliatoi, Massotti striglia energicamente i suoi e la Pharmapiù Sport Città Sant'Angelo rientra sul parquet di via Pepe più concentrata, nei primi dieci minuti prima agguanta il pareggio e nei secondi dieci mette il piede sull'acceleratore con alcuni contropiedi micidiali dell'ala Presutti e del terzino Gabriele che permettono agli angolani di allungare e concludere meritatamente il match con un perentorio 26 a 22.
Tra le file del Città Sant'Angelo ottima la performance del rumeno Ispas, otto reti il suo bottino e del portiere Di Cocco.
In classifica la Pharmapiù Sport è quarta ad un solo punto dell'Ascoli. Sabato prossimo match clou della seconda giornata di ritorno tra il Città Sant'Angelo e la capolista Fondi.

04/02/2008 9.51