Pallamano.Angelo Limoncelli a Monteprandone per una nuova avventura

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

8293


MONTEPRANDONE – Sessanta presenze con la maglia della Nazionale maggiore di pallamano e una quindicina di stagioni in Serie A. Questo è Angelo Limoncelli, centrale teramano classe 1967, l'ultimo rinforzo della Troiani & Ciarrocchi Monteprandone.
Il colpo messo a segno dal sodalizio celeste è di quelli importanti: Limoncelli, dall'alto della sua esperienza, è il giocatore che potrebbe aiutare la squadra di coach Iadarola a tirarsi fuori dai bassifondi della classifica del girone D-E di Serie B. Non solo.
E' lo stesso ex Chieti a spiegare di avere accettato con entusiasmo la proposta della Troiani & Ciarrocchi, «perché la società vuole verificare quante e quali possibilità esistono di puntare al secondo posto (per il momento è distante 6 punti, ndr), che garantirebbe la promozione in A2».
Limoncelli, che a Chieti, formazione nella quale giocava dal 2003, ultimamente stava trovando poco spazio, vanta già un'esperienza nelle Marche.
«Ho fatto parte per due stagioni, dal 2000 al 2002, dell'Hc San Benedetto – spiega il diretto interessato – dove giocava gran parte del gruppo che ora ritrovo qui a Monteprandone. Torno in una realtà che sta facendo grandi cose per la pallamano e che vanta già un settore giovanile importante. Insomma, i presupposti per fare bene ci sono tutti».
Limoncelli nel corso della sua carriera in Serie A1 ha vestito le maglie di Teramo, Prato e Trieste, squadra quest'ultima con la quale il neoceleste si è tolto le migliori soddisfazioni nel campionato edizione '91/'92: il raggiungimento di una finale scudetto, poi persa contro Bressanone, e l'accesso al secondo turno dell'ex Coppa dei Campioni.
Il centrale abruzzese, che giovedì ha svolto il primo allenamento con i suoi nuovi compagni, potrebbe fare il suo esordio con la Troiani & Ciarrocchi già sabato prossimo: i monteprandonesi saranno di scena sul campo della Virtus Roma.

17/01/2008 13.33