Pescara-Potenza: è ufficiale si gioca oggi alle 14.30

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2000


PESCARA. La forte nevicata di sabato notte ha costretto l'arbitro Vanoli di Novara a rinviare la partita Pescara-Potenza. Circa un'ora prima del match, le 13.00 circa, il sopralluogo del direttore di gara accompagnato dai capitani delle due squadre ha dato parere negativo.
Nel caso le condizioni del terreno di gioco dell'Adriatico dovessero migliorare in giornata, Pescara-Potenza verrebbe recuperata oggi stesso alle 14.30.
In questo senso, c'è ottimismo e la sensazione è che si giocherà, considerate le condizioni atmosferiche in continuo miglioramento.
Fondamentale ad ogni modo sarà il lavoro degli “spalatori” che, in mattinata, tenteranno di ripulire dalla neve il manto erboso.
Anche Crotone-Lucchese è stata rinviata causa neve.
In questo caso, però, le due società hanno chiesto alla Lega di C che la gara venga recuperata domenica 27 gennaio, in occasione della sosta del campionato.
Percorrendo questa eventualità, anche Pescara e Potenza potrebbero chiedere alla Lega la stessa data di recupero, qualora neanche oggi alle 14.30 il manto erboso dell'Adriatico risultasse praticabile.
Come in ogni cosa, qualche critica per la mancata copertura con i teloni del terreno dell'Adriatico non è mancata da più parti ma, a dire il vero, a partire dalle ore 15 nella zona stadio si è abbattuta una vera e propria “bufera di neve”, che avrebbe comunque obbligato l'arbitro a rinviare la partita.
Che il match sarebbe stato a rischio lo si sapeva già da sabato quando, per precauzione, erano state rinviate tutte le gare dal campionato di Eccellenza in giù.

PESCARA-POTENZA, LE PROBABILI FORMAZIONI

Nel caso, molto probabile, dovessero verificarsi le condizioni meteorologiche sufficienti per la disputa della gara Pescara-Potenza oggi alle 14.30, Franco Lerda a meno di sorprese dell'ultim'ora dovrebbe dare fiducia allo stesso undici vittorioso mercoledì all'Adriatico contro il Gallipoli. Recuperato a pieno De Lucia, l'unico indisponibile risulta essere Axel Vicentini.
Dati i buoni risultati conseguiti con il 4-4-2, il tecnico biancazzurro, come è logico che sia, non ha nessuna intenzione di cambiare modulo di gioco.
Indiveri in porta. Linea difensiva a quattro con Pomante e Romito centrali, Diliso a destra e Vitale a presidiare l'out di sinistra. A centrocampo, spazio in mezzo al duo Ferraresi-Caracciolo, con Ferraresi che potrebbe anche prendere il posto del capitano per un turno. Sulle fasce largo alle idee e alla velocità di Felci e Micco. In avanti fiducia confermata al tandem Sansovini-Cani. Quest'ultimo potrebbe, se lo augurano i sostenitori del delfino, bissare la splendida prova di mercoledì con il Gallipoli, date le prevedibili condizioni disastrose del terreno dell'impianto pescarese. Solo panchina per l'esterno Di Matteo, malgrado le ultime positive prestazioni del sempre florido vivaio biancazzurro.
Capitolo Alfageme. L'attaccante argentino è stato convocato ma, con tutta probabilità, per lui si profila la terza tribuna consecutiva. Arbitra Marco Vanoli di Novara.

Andrea Sacchini 17/12/2007