Rc Angolana – Campobasso 0-2

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1195


CITTA' SANT'ANGELO – Non svanisce un sogno, il campionato è ancora troppo lungo, ma rimane il rammarico per non essersi espressi al meglio, in una gara dove era necessario vincere per dare una svolta definitiva alla stagione.
Ma il Campobasso, reduce da tre settimane di fuoco, non si è lasciato sfuggire l'occasione per guadagnare nuovamente la fiducia dei suoi supporters.
La cronaca: al 7' è Peppe Rosa che su passaggio filtrante di Fanesi cerca di sorprendere l'estremo difensore rossoblu Rocco che riesce a bloccare il pallone senza troppe difficoltà.

Passano alcuni minuti dove le due squadre si studiano giocando prettamente a centro campo senza creare situazioni degne di nota.
Al 20' è il Campobasso che ci prova su calcio d'angolo calciato da Ferrentino direttamente in porta, ma è bravo Fanti a respingere in corner di pugno. Di nuovo Ferrentino si incarica della rimessa in campo e Trotta di testa becca lo specchio della porta senza però creare alcuna difficoltà al giovane Fanti. Cinque minuti sono tutti di colore rossoblu poi finalmente si vede l'Angolana: al 27' Ferreyra su calcio di punizione da trentacinque metri spara una gran botta che Rocco devia e fa finire sul palo. Un minuto più tardi è Majella che su invito di Ferrentino di testa mette in rete per il vantaggio del Campobasso. Risponde l'Angolana con Fanesi e Bordoni, ma al 38' è Todino che tira da distanza ravvicinata e il nerazzurro Massascusa devia in rete.
Al 44' è di nuovo Todino che impensierisce i nerazzurri con una gran botta da fuori su invito di Vitello, ma finisce di poco a lato.
Nella ripresa mister Gentilini opta per un modulo più offensivo inserendo davanti Parmigiani che su assist di Bordoni di testa mette fuori.
Al 19' Ferreyra viene sostituito da D'Alonzo per cercare di dare più dinamicità al centrocampo. Al 25' Majella da solo davanti la porta si fa parare da Fanti. Al 30' cavalcata di Ranieri sulla fascia che lancia Fanesi che mette dentro un pallone filtrante per Rosa che non aggancia. Al 33' è Ranieri che spara una gran botta da 25 metri ma è bravo Rocco a bloccare.
L'Angolana rimane prima in classifica a un punto da Sangiustese e Campobasso.
«Perdere ci può stare – ha detto il presidente Gabriele De Cristofaro – è un incidente di percorso, ma ci rifaremo. Il Campobasso è un'ottima squadra e noi non abbiamo giocato bene. Quello che ci è mancato? La mentalità per vincere». «Certamente una giornata da dimenticare – ha detto mister Gentilini – abbiamo fatto prendere loro troppa iniziativa. Certo molte le cose da parte nostra da rivedere e ci lavoreremo. So che non si va avanti con i se e con i ma, ma se avessimo realizzato all'inizio della ripresa quel gol con Parmigiani e non avessimo preso quella seconda rete, la partita sarebbe stata un'altra».

RC ANGOLANA: Fanti, Massascusa, Scrozzo, Costa, Della Bianchina, Fuschi (1'st Parmigiani), Mariotti, Ferreyra (19'st D'Alonzo), Fanesi, Bordoni (17' st Ranieri), Rosa. A disp.: Del Gaudio, Pirozzi, D'Alonzo, Baldi, Rizzo. All.: Gentilini.
CAMPOBASSO: Rocco, Trotta, Colantuono, Acoglianis, Grillo, Baldini, Vitello, Giugliano, Todino (al 32' st Martone), Ferrentino, Majella. A disp.: Brunello, Troisi, Dei Medici, Pepe, Piovan, Maffucci. All.: Di Nola

ARBITRO: Terzo di Palermo

RETI: 28' Majella (Cb); 38' autogol Massascusa
NOTE: Ammoniti: Giugliano, Martone e Baldini (Cb); Della Bianchina (RcA) Recuperi: 0' pt; 4' st'. Calci d'angolo 4 Rca, 8 Cb. Terreno in ottime condizioni. Spettatori: 1000 circa con 300 tifosi ospiti.


10/12/2007 10.24