Uisp:«Il ciclismo si rinnova e punta su sport e agonismo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1101



PESCARA. No al doping, si allo sport: questo il risultato del confronto tra i membri del Direttivo della Lega Ciclistica UISP Abruzzo tenutasi ieri sera a Pescara presso la sede della UISP regionale. Presenti all'incontro il Presidente Lega Ciclistica Regionale UISP, Rocco Tivolesi, il Dirigente Ciclismo nazionale UISP, Umberto Capozucco, il Responsabile della formazione e giudici di gara, Alfonzo Capodicasa ed i Referenti Provinciali, Di Domenico Luciano e Giancarlo, Supplizi Giuliano, Di Cosmo Giuseppe, Fantini Bruno.
«Il messaggio che si vuol far pervenire ai giovani - ha spiegato Tivolesi – è quello di avvicinarsi allo sport in modo responsabile, coscienti del fatto che la pratica sportiva deve essere innanzitutto un fattore di benessere psicofisico. Bisogna informare tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo sportivo che è necessario piuttosto un allenamento costante, un'alimentazione equilibrata e molta volontà per ‘fare un campione'».
Per questo, la UISP Ciclismo si propone per le attività future in Abruzzo di fornire ulteriori servizi e supporto di ogni genere per coloro che intendono avvicinarsi al ciclismo.
Tra i propositi dell'associazione, c'è quello di favorire l'inserimento di nuova linfa vitale nell'Unione Italiana Sport Per tutti per far sì che lo sport non diventi «un momento di isolamento ma di aggregazione».
«Molto spesso, infatti», hanno spiegato, «questo hobby può diventare pericoloso se praticato in strade non protette e da soli. A tal proposito, la UISP offre ai suoi soci la possibilità di frequentare gratuitamente corsi di educazione stradale e di normativa di sicurezza per essere informati su come praticare sport in totale sicurezza».
Inoltre, è da sottolineare per gli amanti della natura, una delle tante attività sviluppate dalla UISP ovvero il fare turismo in bicicletta per tutti coloro che amano fare della bicicletta lo strumento per visitare nuovi territori e città, realizzando l'opportunità di vacanze a contatto con la natura e l'ambiente.
06/12/2007 14.11