Oggi all'Adriatico Pescara-Massese. Caracciolo e Alfageme suonano la carica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1050

PESCARA. Torna in campo oggi il Pescara per il primo turno infrasettimanale della stagione.
Avversaria di turno all'Adriatico è la Massese, reduce domenica dal prestigioso 2-0 rifilato alla quotata Lucchese.
L'inizio del match è fissato per le 14.30.
Lerda ieri ha diramato la lista dei convocati per la gara di domani.
Come previsto, Tommaso Romito non ce la fa. Prima volta invece per Paponetti, pienamente recuperato dall'infortunio al ginocchio. L'ex punta del Lanciano potrebbe addirittura trovare posto in panchina. Per quanto riguarda la formazione, il tecnico biancazzurro sembra intenzionato a riproporre il collaudato 4-4-2 ma non è scontato l'abbandono dell'inedito 4-3-3 di Martina. La decisione verrà presa in extremis, ma la sensazione è che alla fine a prevalere sarà uno schieramento a due punte. Nel caso di un centrocampo a tre, spazio a Caracciolo, Ferraresi e Fortunato, con Micco spostato sul versante sinistro d'attacco.
Nell'eventualità più probabile del 4-4-2, Micco verrebbe spostato sulla linea dei centrocampisti mentre sul binario di destra, al posto dello squalificato Felci, sarebbe pronto il giovane Di Matteo. Coppia Caracciolo-Ferraresi in mezzo. In avanti in tandem con Sansovini permane il dubbio Alfageme. L'attaccante argentino è ormai vicino al top della condizione e, dopo Martina, difficilmente Lerda rinuncerà a lui dal primo minuto. Nel pacchetto arretrato, al posto dello squalificato Diliso, a destra conferma per Mottola dopo la buona prestazione individuale di domenica. Al centro della difesa invece, in coppia con Conti, il ballottaggio è tra Fortunato e Pomante con il primo leggermente favorito. Sull'out di sinistra agirà Vitale. Arbitra Piero Giacomelli di Trieste. Nel frattempo nell'anticipo di C il Perugia ha battuto 2-0 il Gallipoli.


Ecco la lista dei 20 giocatori biancazzurri convocati dal tecnico Lerda:

Portieri: Indiveri e Aridità.

Difensori: Mottola, Vicentini, Conti, Pomante, Vitale e Fortunato.

Centrocampisti: Ferraresi, Zappacosta, Caracciolo, Vellucci, Packer, Di Matteo e Micco.

Attaccanti: Paponetti, De Lucia, Alfageme, Sansovini e Cani.


ALFAGEME E CARACCIOLO A PRIMADANOI.IT

In vista del delicato incontro di questo pomeriggio all'Adriatico contro la Massese (ore 14.30, ndr), Caracciolo ed Alfageme sono fiduciosi di conseguire un buon risultato. Fabrizio Caracciolo in particolare, da buon capitano, invita i compagni alla massima concentrazione: «la Massese è un'ottima squadra che possiede interessanti individualità. Non dovremo perdere la testa subito alla ricerca della vittoria, attaccando senza criterio dal primo minuto. Occorre una partita attenta».
Qualche rimpianto per la gara saltata per squalifica a Martina, ma ora l'attenzione è completamente rivolta alle prossime gare: «mi è dispiaciuto tantissimo saltare la trasferta di Martina Franca.
Ora però è inutile tornarci sopra, pensiamo al prossimo ciclo di partite che saranno terribili. Oltre alla Massese avremo due trasferte consecutive, la prima a Crotone contro una delle papabili alla conquista della promozione diretta in serie B».
Il pareggio un po' deludente di Martina non ha cambiato gli obiettivi della squadra: «da Martina inutile nasconderci ci aspettavamo qualcosa di più. L'obiettivo è il solito, quello di far bene. Non dobbiamo esaltarci troppo facilmente, come di pari passo non dobbiamo abbatterci nei momenti difficili che capitano in un campionato lungo e difficile come la serie C».

Per Alfageme invece, la prestazione individuale è meno importante del risultato della squadra: «personalmente non importa se segnerò o meno. Di fondamentale contro la Massese sono solo i tre punti, se poi realizzerò una rete sarà tutto di guadagnato. La Massese è una buona squadra ed occupa una buona posizione di classifica. Sarà dura ma vogliamo vincere davanti ai nostri tifosi e recuperare qualche punto perso. Importante sarà il nostro atteggiamento iniziale».
Riguardo la sua eventuale presenza dal primo minuto, l'attaccante argentino è chiaro: «io sto bene. Spetterà al mister decidere sul mio eventuale impiego dal primo minuto o a partita in corso. Per me non esistono problemi di sorta. Mi sono ripreso a livello personale e come ho già detto in altre occasioni, ringrazio la società ed i tifosi per essermi stati vicini in un momento davvero molto difficile».


Andrea Sacchini.1/11/2007 8.45