Il palasport troppo piccolo per tutti, le squadre di Remigio senza spazi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1175


CITTA' SANT'ANGELO. Sono tante le società in città e per questo l'assessorato allo sport ha assegnato il Palacastagna di via Alzano ad altre società che ora dovranno contendersi la struttura sportiva per gli allenamenti.
Questo sta creando alcuni disagi dovuti soprattutto al decurtamento di ore per gli allenamenti lasciando gli atleti senza strutture.
Protesta il presidente Remigio della Pallamano Città Sant'Angelo che si dice «in totale disaccordo con l'Assessorato allo Sport del Comune di Città Sant'Angelo».
«Per l'ennesima volta ha decurtato ore di allenamento alla nostra prestigiosa società che ricordiamo svolge attività sportiva per i giovani di Città Sant'Angelo ininterrottamente da 30 anni per concederle purtroppo ad alcune società che praticano sport all'aperto e anche ad alcune che non svolgono attività agonistica. Dal momento che la situazione è ingestibile per noi ci tengo a dire che da ieri 24 ottobre tutti i nostri iscritti sono stati invitati a non recarsi al Palacastagna di via Alzano per i normali allenamenti. Stiamo anche valutando l'ipotesi di ritirare le squadre under 12/14/18 e la serie A2 maschile se la situazione dovesse perdurare con questa precarietà».

25/10/2007 9.02