Mancini (Caripe)-D'Alfonso sul gruppo Soglia: «Pescara, sei in mani sicure»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2545

Mancini (Caripe)-D'Alfonso sul gruppo Soglia: «Pescara, sei in mani sicure»

PESCARA. E' stata presentata ieri la nuova proprietà della Pescara calcio. Entusiasmo alle stelle e tanta voglia di far bene.
Definiti anche alcuni dei ruoli principali al vertice della società.
Francesco Soglia, nominato vicepresidente, sostituirà il patron Gerardo Soglia nei periodi di assenza di lavoro.
Gentile invece occuperà la carica di direttore sportivo al posto di Nucifora, che proprio ieri ha rescisso consensualmente il contratto che lo legava al Pescara.
Resta nei quadri dirigenziali Multineddu, il cui ruolo dovrà essere chiarito nelle prossime riunioni della società.
Non andrà via, almeno per il momento, Franco Lerda.
A parlare in favore del tecnico sono soprattutto i risultati ma anche il fatto che, ora, le priorità della neo proprietà riguardano gli aspetti finanziari più che quelli legati al calcio giocato.
Pomeriggio intenso pieno di impegni quello di Gerardo e Francesco Soglia che, dopo la presentazione alla stampa e alla città, hanno lavorato nella sede sociale di via Mazzarino tutta la giornata, per risolvere al meglio tutte le questioni finanziarie e burocratiche che ruotano intorno al Delfino.
Sono stati infatti già avviati i contatti con alcuni dei tanti creditori della Pescara calcio.
Nel frattempo potrebbe essere prolungata di una settimana la campagna abbonamenti per assistere alle ultime 14 gare interne del Pescara.
Ieri doveva essere l'ultimo giorno utile per sottoscrivere l'abbonamento, ma il sodalizio di via Mazzarino vorrebbe approfittare dell'onda lunga di entusiasmo scaturita dal cambio di proprietà.
Infine buone notizie giungono dall'infermeria.
Per la partita di domenica all'Adriatico con l'Arezzo, infatti, ci sono buone possibilità di rivedere tra i convocati Alfageme.
L'attaccante argentino, che è tornato ad allenarsi a pieno ritmo con i compagni, soffre però ancora di dolori all'adduttore. Probabile comunque che il tecnico Lerda non voglia rischiarlo dal primo minuto. Ritroverà con ogni probabilità il posto nell'undici titolare il difensore Fortunato.
Desta tuttora ancora stupore la decisione del tecnico di escluderlo dall'undici base che ha pareggiato 1-1 a Taranto lunedì.

SOGLIA PRESIDENTE, L'INVESTITURA DI LUCIANO D'ALFONSO

Luciano D'Alfonso ha espresso grandi ringraziamenti alla Caripe, l'istituto bancario che ha tirato le fila di questo accordo finanziario con la nuova proprietà.
Il sindaco di Pescara ha svelato anche qualche retroscena dell'acquisto del club: «in questi mesi ho avuto tantissimi contatti. Molti di questi però si sono risolti in un nulla. Alcuni erano imprenditori abruzzesi, altri erano di fuori regione. Fino ad oggi però tutti avevano rifiutato, chi per paura, chi invece non era realmente interessato».
Parole che testimoniano e danno la prova definitiva di come tutte le voci che volevano il fulcro delle trattative proprio nel primo cittadino erano fondate.
Ancora una volta il connubio D'Alfonso-Caripe è stato determinante.

MANCINI E' SODDISFATTO DELL'APPRODO DEI SOGLIA NELLA PESCARA CALCIO

E' stata la giornata dei ringraziamenti ed anche Mancini, a capo dell'istituto bancario pescarese, non si esime dal farli.
Il direttore della Caripe ha spiegato i motivi dell'interessamento della sua banca alla situazione delicata del Pescara: «Pescara non poteva avere un pezzo fondante della sua storia distrutto. Io mi sono solo fatto carico delle esigenze della città intera. Ci siamo riusciti e siamo contenti».
Anche per Mancini il Pescara è in buone mani: «Gerardo Soglia è un imprenditore capace ed affidabile. Ha le idee chiare ed ha in mente progetti duraturi. Stop all'improvvisazione fatta fino ad ora. Il Pescara può finalmente crescere in mani sicure».
Da oggi comincia il futuro del nuovo Pescara calcio.

Andrea Sacchini 11/10/2007