Teramo Basket: l’entusiasmo di una nuova avventura

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1311



TERAMO. È partito il count-down per l'incipit di una nuova stagione agonistica, la quinta consecutiva per il club teramano, nella Serie A TIM della palla a spicchi.
Una trepidante attesa prossima, ormai, a disciogliersi nell'emozionante première che attenderà domenica 30 settembre (palla a due ore 18,15), il Siviglia Wear Teramo: nel teatro dello storicamente caloroso PalaDozza di Piazza Azzarita, i biancorossi saranno ospiti dell'Upim Fortitudo Bologna, per la prima giornata dell'86esimo Campionato di Serie A di Pallacanestro.

UPIM FORTITUDO BOLOGNA

Compagine di indubbio spessore, quella felsinea, quasi completamente mutata rispetto alla scorsa stagione ed assetata di rivincita dopo l'ultima annata al di sotto delle attese.
Il neo timoniere Andrea Mazzon, proveniente dalla positiva esperienza ellenica con l'Aris Salonicco, può contare su un roster di prima qualità e davvero profondo, dove emergono i 216cm di Dalibor Bagaric (un ritorno molto gradito il suo), le geometrie di Horace Jenkins, il cannoniere Nelson Spencer, senza dimenticare i confermati James Thomas, Stefano Mancinelli e Daniele Cavaliero e gli ex biancorossi Alessandro Cittadini e Kristaps Janicenoks, l'ex più recente dalla sponda aprutina.
La mitica “Effe”, rifondata finanche nella proprietà, sotto l'egida del neo Presidente Gilberto Sacrati, può vantare un palmares di grande spessore, anche a livello europeo, ed una tifoseria tra le più calde e passionali dell'intera Serie A.

SIVIGLIA WEAR TERAMO

Il Siviglia Wear Teramo, dopo l'entusiasmante e palpitante finale di scorsa stagione, con la splendida salvezza conquistata da Lulli e soci proprio all'ultima giornata al PalaSavelli di Porto San Giorgio, riparte dall'unità d'intenti e dallo spirito di sacrificio mostrato a pieni polmoni nelle ultime tre partite della scorsa stagione.
Speranze e timori sono quelli classici di una vigilia affascinante e quantomai importante, che vedrà nuovamente tra le fila biancorosse il play-maker Giuseppe Poeta, autentica rivelazione dell'ultimo campionato, di rientro da un piccolo infortunio, il capitano Gianluca Lulli e Brandon Brown. Al loro fianco i prestigiosi arrivi di Clay Tucker, Roger Powell, Nikoloz Tskitishvili e tutti gli altri pronti ad offrire il massimo contributo per la causa biancorossa.
«Siamo orgogliosi di poter cominciare una nuova stagione in Serie A - il pensiero del Ds Lorenzo Marruganti – e farlo a Bologna, in un tempio della pallacanestro qual è il PalaDozza, rende il tutto ancora più eccitante.
Esordiamo contro una squadra che, a parer mio, è tra le più forti dell'intero lotto, che ha dimostrato nel pre-campionato di essere già in grande forma, mentre noi abbiamo qualche problema a livello di infortuni, ma vogliamo andare a Bologna sapendo che è la prima di 34 finali stagionali da disputare, comunque cercando di dare il 110%. Poi, ovviamente, spetterà al campo emettere il verdetto definitivo. Noi dobbiamo partire con la giusta mentalità, ripartendo dalle ultime tre partite dello scorso torneo, riformando quel connubio vincente tra squadra e pubblico».
Gli fa eco il coach del Siviglia Wear, Massimo Bianchi:«Affrontiamo senz'altro una delle cosiddette grandi del campionato, con una tradizione importante alle spalle ed un pubblico che si fa sentire parecchio. Loro sono un team molto rinnovato, con una grande voglia di rivalsa dopo la stagione passata, con un roster profondo e di qualità; sono pericolosi sia fronte a canestro che dal perimetro, con un playmaker capace di costruire gioco ed anche con tanti punti nelle mani. Certo noi non saremo al completo, ma proveremo lo stesso a giocarci le nostre possibilità di vittoria e per farlo dovremo giocare al meglio delle nostre possibilità».
In casa Siviglia Wear Teramo rimane, al momento, molto difficile un possibile utilizzo di Roger Powell e Franco Migliori, entrambi non ancora al meglio della condizione fisica dopo i recenti infortuni.

EX E PRECEDENTI

Ben tre saranno gli ex per questa sfida, tutti di sponda teramana: l'ala di Riga Kristaps Janicenoks, giunto in Abruzzo lo scorso novembre in prestito, il centro Alessandro Cittadini (nel 2004/05 a Teramo) e l'assistant coach Stefano Bizzosi, head coach della Teramo Basket nella stagione 1999/2000 in Serie B1.
I fortitudini sono nettamente in vantaggio per quanto concerne i precedenti, dove conducono per sette a uno, con i biancorossi che proveranno a violare per la prima volta il catino del “Land Rover Arena”.

I FISCHIETTI

Per l'incontro Upim Fortitudo Bologna – Siviglia Wear Teramo, sono stati designati gli arbitri:
- Dino MASTRANTONI di Cisterna di Latina (LT);
- Tolga SAHIN di Messina;
- Angelo TULLIO di Fermo (AP).

Radiocronaca diretta della gara su Radio Frequenza (102 Mhz per Teramo e provincia e 101.3 Mhz per il territorio di Ascoli Piceno).


29/09/2007 10.36