Il Pescara strappa un punto importante per il morale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1408




SAN GIOVANNI VALDARNO. Il Pescara pareggia 1-1 sull'ostico campo della Sangiovannese incamerando così il primo punto della stagione.
Solita prova generosa dei giovani ragazzi di Lerda che, a causa di problemi con il transfert dalla Lega, ha potuto disporre di soli due degli acquisti relativi all'ultima finestra trasferimenti estiva.
Dei nuovi solo il portiere Indiveri ed il difensore Romito infatti hanno potuto prendere parte alla trasferta in terra toscana.
Per tutti gli altri l'esordio in biancazzurro, si spera, è rimandato alla prossima domenica di campionato in casa nel sentito derby con la Sambenedettese.
Detto delle difficoltà legate al transfert di alcuni, Lerda si è affidato all'ormai collaudato 4-4-1-1.
Poche le sorprese dal primo minuto.
Indiveri tra i pali. Linea difensiva a quattro composta da Romito-Pomante coppia centrale, Mottola a destra e Vitale sull'out di sinistra. Centrocampo formato dal duo Zappacosta-Leone in mezzo e dagli esterni Felci e Packer. In avanti l'estro di Di Matteo a supporto dell'unico terminale offensivo rappresentato da De Lucia.
Nella Sangiovannese trova posto dall'inizio l'ex barese La Fortezza a sostegno della sola punta Cesaretti.
Inizio di gara ad appannaggio dei padroni di casa che trovano subito il punto del vantaggio favoriti da una colossale dormita della retroguardia pescarese.
Sugli sviluppi di un angolo calciato dal fantasista La Fortezza, il batti e ribatti in area di rigore favorisce l'inserimento a tu per tu con Indiveri di Cesaretti, che batte con un tocco morbido l'estremo difensore ospite.
Inizio di gara shock per il Pescara che ha comunque il merito di non disunirsi nel momento peggiore della partita.
La Sangiovannese in un paio di occasioni va infatti vicina al 2-0.
Il carattere e la volontà degli uomini di Lerda però sono notevoli e permettono ai biancazzurri di trovare il pari ad inizio ripresa con De Lucia, abile a depositare in rete l'assist di un compagno. Durante la contesa è stato espulso Pomante per gli adriatici.
A fine match gli abruzzesi possono ritenersi tutto sommato soddisfatti. Il Pescara conquista un punto importante soprattutto sotto il profilo del morale. E' importante infatti che i ragazzi comincino di più a credere nelle proprie potenzialità, che sono notevoli. Non a caso la primavera pescarese è risultata sempre tra le migliori nel panorama nazionale. La classifica, inutile nascondersi, è deficitaria dopo tre partite ma c'è tempo e modo per recuperare. D'altronde la colpa dell'affannoso inizio di campionato non è certo da imputare all'attuale organico o all'allenatore. Anzi la truppa di Lerda ha fatto e sta facendo fin troppo. Aver disputato una gara all'altezza di una concorrente per la salvezza come la Sangiovannese può dunque far ben sperare per il futuro. Da rivedere sono alcuni meccanismi difensivi con il solo Romito che sembra dare piena sicurezza al reparto. Nella grande difficoltà tecnica che il Pescara sta attraversando, il bicchiere mezzo pieno è rappresentato dal fatto che questi elementi della primavera, volenterosi come sempre, non potranno far altro che migliorare con il tempo e soprattutto con l'inserimento dei nuovi. Al momento più che la tecnica o la bravura manca l'esperienza, indispensabile per un campionato difficile come quello della serie C1.
In aggiunta il Fortunato (assente a San Giovanni Valdarno epr squalifica, ndr) della seconda giornata di campionato in coppia con l'ottimo Romito di oggi, offre sufficienti garanzie per quanto riguarda il pacchetto arretrato pescarese. Bisognerà lavorare in settimana sull'intesa tra centrocampo e attacco. Packer è sembrato un po' fuori dalla manovra abruzzese malgrado le sue indubbie qualità tecniche. Per l'ex esterno della primavera del Siena un sensibile passo indietro rispetto le precedenti prestazioni. Stesso dicasi per Felci, quasi un pesce fuor d'acqua nello scacchiere biancazzurro. Al contrario migliora l'affiatamento della coppia di mediani Leone-Zappacosta. Positiva ovviamente, gol a parte, la prestazione di De Lucia al secondo centro stagionale dopo la rete messa a segno due settimane fa a Sambenedetto in Coppa Italia. Per Lerda dunque le note positive non mancano. Il Pescara tornerà in campo mercoledì all'Adriatico nell'inutile ultima giornata della prima fase a gironi della Coppa Italia di C. Avversario di turno sarà la Sangiustese. Entrambe le compagini sono già matematicamente eliminate dalla competizione.

Andrea Sacchini 10/09/2007