Tornimparte. Il rugby per sconfiggere l'isolamento

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

937



TORNIMPARTE (AQ). Un progetto per organizzare, sostenere ed incentivare la diffusione della pratica del gioco del rugby per evitare lo spopolamento delle zone interne. Con questo scopo è stato promosso il progetto "Tornimparte Scuola Rugby".
«Il progetto - ha spiegato l'assessore provinciale allo Sport - è ambizioso e vuole essere intersettoriale, che va a coinvolgere anche l'aspetto del sociale e del diritto allo studio, con lo scopo di prevenire la dispersione sportiva e quella scolastica, cause del disagio giovanile».
Per De Benedictis si è scelta la disciplina del rugby «per la sua alta qualità formativa, per i grandi contenuti in termini di valori assoluti che esso trasmette».
E' stato scelto il comune di Tornimaprte, invece, ed i comuni limitrofi di Lucoli, Scoppito e zona ovest dell'Aquila - perchè «in questi territori sono nati e cresciuti atleti di livello nazionale ed internazionale, si sono formati tecnici di assoluto livello che hanno permesso di evidenziare e mettere in risalto le qualità mentali ed attuali di un territorio e della sua popolazione che ha predisposizione naturale a praticare uno sport di contatto quale il rugby».
Il progetto vedrà il coinvolgimento di 500 alunni di scuole materne, elementari e medie. Il sindaco di Tornimparte ha infine annunciato la costruzione di un nuovo impianto per il rugby.

05/09/2007 15.18