Champ Car. Quarta vittoria stagionale di Bourdais

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2143

EDMONTON. La pista aeroportuale canadese,che ospita il G.P. Champ car, a detta dei piloti e' la piu' difficile pista della serie, intimidisce, ma e' accetta.
E' capitato al francese Tristan Gommenty farci le spese.
Infatti, con l'incidente della vigilia, il pilota della PKV e' finito all'ospedale per gli accertamenti del caso.
Per questa corsa, e' stato sostituito dal messicano Mario Dominguez.
La serie Atlantic Champ car, nel 2008 si arricchira' di una graziosa driver: la diciassettenne filippina Michel Bumgarner che e' entrata nel team S&L racing di proprieta' di due assi sportivi ,Gale Soyer e Roy Lewis i quali hanno fatto societa' con l'attore-pilot patron Paul Newman ed Eddy Wachs.
Il nuovo team si chiamera' S&L racing Newman-Wachs.
Nella Atlantic corre anche la italosvizzera Simona De Silvestro.
Il veterano Raphael Matos e Franck Perera ad Edmonton hanno fatto fuori il resto del copioso plotone Atlantic e Giacomo Ricci, per la quinta volta si e' piazzato meritatamente al sesto posto.
Nell'altra sponda (la IRL) si decidera' per il ritiro della “licenza” alla graziosa Milka Duno che non e' mai riuscita a salire un gradino nella serie, sfasciando una dozzina di macchine, sponsorizzate dal presidente del Venezuela.
Alla serie di Tony George rimangono cosi' solo due delle “tre gattine”: Danica Patrick e Sarah Fisher che fanno gioco alla propaganda della serie.
Un'altra settimana di passione per Paul Tracy.
Gliene son capitate di tutte.
Noie al sistema elettrico che lo hanno appiedato per una intera prova,
problemi al motore che “fumava”, un paio di luci rosse che mandano a monte le prove, tanto che la prima qualifica veniva sospesa con anticipo, e Sebastian Bourdais si ritrovava in testa beccandosi un punticino in classifica.
L'indomani altra qualifica abulica con luci rosse (due per Wilson
“bloccato”, ed in testa coda,) carenza di Bourdais, che di diritto, per la pole della vigilia parte in prima fila, nuovo record di Will Power, con Graham Rahal in rimonta ed il resto piazzatosi a sorpresa.



LA CORSA

Podium tutto Newman/Haas/Lanigan con Justin Wilson guastafesta.
Tuttavia il tre volte campione della serie ha portato via, col compagno di
squadra Graham Rahal il primo e terzo posto, scuotendo la classifica che lo rivede al comando dinanzi a Wilson e Power.
Il pilota del team australiano, oggi aveva fatto intendere di essere capace di arrestare il campione francese e col compagno Pagenaud
s'era scatenato lasciando di stucco il resto dei concorrenti.
Ma dopo 67 passate, fermo al pit deve cambiare i freni.
Rientra arretratissimo e poi abbandona.
Bourdais dopo essere stato in pista due giri piu' degli altri, con un
rifornimento lampo prende le redini della corsa e la tiene fino alla fine
portando a quattro i successi stagionali.
Il bravo Graham Rahal con un piglio garibaldino regge agli spunti di Pagenaud e indica al podium di riservargli il terzo gradino.
Paul Tracy, risorto dal limbo delle maleaugurate disavventure tecniche che lo perseguitano da settimane, ha sostenuto una gara coraggiosa, partendo dal fondo risaliva i gradini rintuzzando anche gli attacchi accaniti del brasiliano Junqueira, il quale, incapace di acciuffare il canadese, si accanisce su Oriol Servia che non molla e ottiene la sedie dietro il compagno Tracy.
Poco fortunata la giornata di Robert Doornboos del team Minardi Usa al
volante di una macchina recalcitrante; una toccata con Alex Tagliani, e una uscita fuori pista lo relegano in undicesima posizione.
In complesso gara interessante, pulita, lineare e combattuta con decisione.
Domenica prossima avra' luogo il Gran Prix di San Jose (California).

Lino Manocchia - SSN photo.com

23/07/2007 11.17