Iscrizioni: Pescara e Lanciano ok, niente ripescaggio per Teramo e Pro Vasto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1620

La situazione del calcio professionistico italiano, come era ampiamente previsto nei giorni scorsi, è meno grave delle ultime stagioni. La Co.vi.soc, la commissione di vigilanza delle società sportive, a firma del segretario Giuseppe Casamassima, dopo aver controllato le relative documentazioni, ha stabilito che tutte le società professionistiche di A, B e C ad eccezione del Castelnuovo e del Tempio in C2 sono in regola per l'iscrizione ai nuovi campionati. Tutto ok dunque per Lanciano e Pescara che parteciperanno al prossimo torneo di serie C1. Grande delusione invece per Teramo e Pro Vasto che, a questo punto, certamente non verranno ripescate rispettivamente in serie C1 e C2.

PESCARA. Continua l'incertezza in casa Pescara. Sono attesi per la prossima settimana i soldi di Pincione, che dovrebbero sbloccare in un modo o nell'altro il calciomercato biancazzurro. Lo stesso, al 14 luglio, ha fatto registrare infatti solo cessioni. L'ultima proprio nella giornata di ieri. Il Taranto ha ufficializzato l'acquisto del Andrea De Falco, in forza al club pescarese la scorsa stagione. La partenza del centrocampista si aggiunge a quella del mediano Cinelli che in settimana aveva firmato un biennale con il Benevento. In entrata c'è da registrare solo il prolungamento del contratto della punta Paponetti, a lungo inseguita dal Foggia. A giorni è attesa anche la riconferma per Antonio Aquilanti. Al momento, dunque, la rosa del Pescara è formata da un ristrettissimo numero di calciatori. Della prima squadra della passata stagione sono rimasti i soli Felci, Vellucci, Vicentini e Paponetti. A questi vanno aggiunti i vari Bartoletti, Aridità, Vitale e Pomante al rientro dai prestiti ed i primavera Ciofani, Sembroni, Scappaticci, Di Matteo e Mazzella, già esordienti nell'ultimo sfortunato torneo di serie B. Nessuna novità da segnalare per quanto riguarda l'allenatore. L'obbiettivo della società, naturalmente, è quello di ufficializzare il nuovo tecnico prima della partenza per il ritiro di Caramanico Terme fissato per il 24 luglio. Entro questa data, il DS Andrea Iaconi ha garantito che il Pescara avrà già scelto il nuovo allenatore. In lizza, ad oggi, ci sarebbero Camplone e Di Mascio, anche se le quotazioni di quest'ultimo sono in forte ribasso. Molto probabile ad ogni modo l'inserimento di qualche nome nuovo per la panchina. Suggestiva e obbiettivamente poco praticabile la pista che porta a Giovanni Galeone.
Nel frattempo, per bocca del presidente Max Pincione, tutti i tesserati, dipendenti e collaboratori della Pescara calcio sono in silenzio stampa. Il sodalizio di via Mazzarino è il primo club in Italia ad annunciare il silenzio stampa a più di un mese dall'inizio del campionato 2007/2008.

LANCIANO. E' stata accolta con soddisfazione nel club lancianese la notizia dell'ok della Co.vi.soc riguardo la partecipazione dei frentani al prossimo torneo di serie C1. Risolta una volta per tutte la grana iscrizione, è il momento di tuffarsi nel calciomercato estivo. C'è bisogno urgente di rinforzi soprattutto a centrocampo e in attacco. Il patron Di Stanislao, non a caso, ha promesso per lunedì l'ufficializzazione dei primi botti della campagna acquisti. Potrebbe arrivare il difensore Sannibale mentre appare vicina la firma del rinnovo contrattuale del capitano Luca Leone. Per quanto riguarda le operazioni in uscita, non c'è nulla di nuovo per quanto riguarda le cessioni di Maurantonio e Molinari. Bolic, malgrado l'insistente pressing dell'Ancona, alla fine potrebbe rimanere in maglia rossonera. Decisiva comunque in tal senso sarà la volontà del giocatore.

GIULIANOVA. Per la panchina giallorossa è volata a due tra Favo e Tosi, quest'ultimo secondo di Orsi sulla panchina del Livorno nell'ultimo campionato di serie A. Sul fronte mercato c'è da segnalare la cessione in via definitiva di Cardinale alla Fiorentina per circa 200mila euro. Vicino all'addio anche il talento Antenucci conteso, tra gli altri, da Catania e Sampdoria. Niente da segnalare per quanto riguarda eventuali nuovi innesti nella rosa giuliese.

TERAMO. C'è grande delusione a Teramo per la notizia del mancato ripescaggio in C1 dei diavoli. La Co.vi.soc infatti ha ritenuto tutte le 36 società di serie C1 perfettamente in regola per l'iscrizione al campionato 2007/2008. Sul fronte cessioni è sempre più braccio di ferro tra Margarita e la società del presidente Malavolta. Il giocatore, contrattualmente vincolato fino a giugno 2008, ha chiesto di essere ceduto all'Ancona ma il club abruzzese difficilmente lascerà partire il forte centrocampista a parametro zero. In arrivo il centrocampista Di Fuzio e l'attaccante Marolda dal Fano.

Andrea Sacchini 14/07/2007