Pescara calcio: si attende il 4 luglio per l'iscrizione alla serie C1

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1486

PESCARA. Manca ormai solo l'ufficialità per l'iscrizione del Pescara al prossimo campionato di serie C1. Dopo il pagamento della fidejussione da 207mila euro e delle tasse per la partecipazione alla terza serie pari a circa 20mila euro, il DS Andrea Iaconi fa sapere che è tutto in regola anche per quanto riguarda il versamento dell'Irpef , anche grazie all'intervento della Caripe.
Non occorrerà dunque aspettare il quattro luglio, data nella quale sarebbero arrivati i documenti dalla Lega riguardo i crediti delle comproprietà che vanta il club abruzzese.
Scongiurato a quanto pare anche il rischio di ricevere uno o due punti di penalizzazione da scontare nel torneo 2007/2008.
Un'ottima notizia per i tifosi e soprattutto per la società che potrà così da subito lavorare per un futuro si spera finalmente tranquillo.
Anche la questione delle fidejussioni a garanzia dei contratti di calciatori e tecnici superiori a 62mila euro lordi sembra volgere per il meglio.
Tali contratti infatti dovrebbero essere spalmati su più anni.
Il ritardo nel presentare le eventuali fidejussioni, anche qui, avrebbe portato a uno o più punti di penalizzazione.
Da appurare se sarebbero stati cumulabili o meno, ma ora non importa.
Risolta o quasi la grana iscrizione ora è arrivato il tempo dei programmi.
Si attende nel giro di dieci giorni l'arrivo dei soldi di Pincione, indispensabili a sbloccare una volta per tutte il calciomercato biancazzurro ed i piani futuri del club.
Nell'attuale situazione è presto prevedere un campionato di vertice o di bassa classifica. Resta il fatto, comunque, che dopo tutte le promesse invernali Pincione non può assolutamente presentarsi con un programma di minima al primo anno effettivo da patron.
Considerate anche tutte le difficoltà attraversate negli ultimi mesi, però, non sarebbe certo un dramma una stagione interlocutoria in serie C.
Qualunque sia la programmazione, per prima cosa bisognerà individuare il nuovo tecnico.
Fonti vicine alla società indicano Cetteo Di Mascio il favorito numero uno a ricoprire il ruolo di allenatore del Pescara per la prossima stagione.
Dopo tanti anni alla guida della primavera biancazzurra conditi da numerosi ottimi risultati, una finale scudetto ed una finale di coppa Italia di categoria su tutte, sarebbe anche il momento giusto per puntare su Di Mascio.
Le eventuali alternative, tra le quali Sonzogni, Cuoghi e Stringara, non trovano al momento alcuna conferma da parte dei vertici del sodalizio di via Mazzarino. Tutto dunque fa intendere che Di Mascio occuperà la panchina del Pescara targato 2007/2008.
In alto mare invece, ovviamente, il discorso riguardante il parco giocatori. Attualmente sono sotto contratto i soli Gonnella, Zoppetti, Moscardi, De Falco, Felci e Martini. Alcuni potrebbero partire altri restare. A questi vanno aggiunti un numero significativo di giovani del vivaio. Nella serata di ieri c'è stata comunque una riunione in società tra Pincione, Iaconi e Bignone per tracciare le prime linee guida per il prossimo torneo. La presenza di Bognone, il cui contratto è scaduto il 30 giugno scorso, fa pensare che lo stesso continuerà il proprio rapporto con il Pescara anche il prossimo anno.

Andrea Sacchini 03/07/2007