Gli internazionali di tennis dell’Aquila a Haider Maurer

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2287


L'AQUILA. La forza della gioventù e dell'entusiasmo hanno avuto la meglio sull'esperienza, una tecnica tennistica sopraffina ed anche sul pronostico: il ventenne austriaco Andreas Haider Maurer, numero cinque del seeding e 441 del mondo, si è aggiudicato gli Internazionali di tennis “Città dell'Aquila”, torneo dotato di un montepremi di 15mila dollari, superando in due set (7-5;6-4) il 34enne spagnolo Juan Alberto Viloca (416), testa di serie numero tre, ex 47 del ranking mondiale, ma soprattutto grande favorito del torneo aquilano.
L'iberico, autentico beniamino del folto pubblico accorso al campo centrale del CT L'Aquila, ha condotto nel primo set fino al 5 a 3, ma poi si è dovuto arrendere al rabbioso ritorno dell'austriaco che ha infilato 4 game consecutivi chiudendo la prima partita per 7 a 5.
Nel secondo set, la maggiore presenza agonistica di Haider Maurer ha preso ancora il sopravvento fino al 5-2: il tentativo di rimonta dell'elegante spagnolo, spinto anche dal caldo tifo del pubblico, ha prodotto soli due giochi, con l'austriaco che ha chiuso sul 6 a 4.
«Non ho giocato la mia migliore partita – ha detto Viloca -, e il mio avversario, che si è espresso meglio di me, ha vinto con merito questa finale. Mi dispiace perché avrei voluto regalare la vittoria ad un pubblico che mi ha sempre sostenuto».
Il giovane austriaco si è detto felice della vittoria giunta dopo una bella prestazione che gli ha permesso di imbrigliare il gioco dell'esperto avversario. A premiare il vincitore è stato il neo sindaco dell'Aquila, Massino Cialente, che ha avuto parole di apprezzamento per gli organizzatori del CT L'Aquila “Peppe Verna”.
«Il circolo da alcuni anni sta facendo ottime cose puntando sulla qualità – ha detto Cialente -, è quello che ci accingiamo a fare con la nuova amministrazione. In tal senso, il CT L'Aquila è un esempio per tutta la città».
Il presidente del CT L'Aquila, Ugo Mantini, ha sottolineato il buon comportamento della macchina organizzativa, la soddisfazione per un torneo-evento incentrato sul binomio sport solidarietà vista la presenza dell'associazione italiana Sclerosi Multipla, dando appuntamento al prossimo anno «per una torneo di un livello ancora maggiore». Alla premiazione sono intervenuti tra gli altri la presidente dell'Aism della Provincia dell'Aquila, Anna Paola Paolini, e la signora Maurizia Verna, vedova del compianto Peppe Verna, indimenticato dirigente a cui è intitolato il CT L'Aquila.

25/06/2007 10.47