A Chieti i Giochi nazionali Special Olympics

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

937

CHIETI. La città abruzzese ospiterà le gare di nuoto ed equitazione a cui prenderanno parte circa 580 atleti, 150 tecnici, 20 regioni italiane, 450 volontari e 800 familiari.
Grandi numeri per un grande evento sportivo e sociale, Special Olympics utilizza infatti l'attività sportiva come mezzo per una piena integrazione delle persone con disabilità intellettive nella società.
Special Olimpics è stato fondato nel 1968 da Eunice Kennedy Shriver, sorella del presidente John F. Kennedy ed è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale. Special Olimpics è un programma internazionale di allenamento sportivo e di competizioni atletiche per più di 1.700.000 ragazzi ed adulti con disabilità intellettiva, è presente in oltre 160 Paesi nel Mondo con 200 Programmi Nazionali.
All'incontro tenutosi questa mattina, nella sala consiliare del Comune di Chieti, alla presenza delle istituzioni regionali e provinciali il presidente italiano di Special Olympics, Alessandro Palazzotti, ha ricordato che «la mission è quella di dare continue opportunità di sviluppo fisico e psichico alle persone con disabilità intellettiva, permettendo di dimostrare le loro capacità e condividere le proprie gioie con le famiglie, gli amici e l'intera comunità».
Le delegazioni arriveranno il 25 giugno e da martedì 26 giugno i giochi entreranno nel vivo con le qualificazioni e la grande ed imponente cerimonia d'apertura che si terrà nell'anfiteatro del Parco Archeologico La Civitella. La cerimonia si svolgerà secondo il Protocollo Olimpico e la fiaccola appositamente disegnata dallo stilista Giorgio Armani, attraverserà le vie della città, prima di accendere il tripode olimpico. Durante l'evento saranno anche organizzati momenti di riflessione con le famiglie degli atleti e con gli esperti dell'Università di Chieti, oltre ad un grande screening gratuito con dentisti ed oculisti che visiteranno tutti i ragazzi.
«Mentre per mercoledì 27 nella villa comunale gli atleti e le loro famiglie- ha sottolineato l'assessore allo sport del Comune di Chieti, Aldo Grifone- saranno ospiti di un gustoso pizza party, offerto dalla Provincia di Chieti, a cui è invitata anche la cittadinanza, affinché si realizzi quell'integrazione sociale e culturale con la città, vero obiettivo della manifestazione. Sarà un evento che restituisce allo sport la sua funzione sociale, favorendo la crescita individuale, l'autonomia e la piena integrazione delle persone con disabilità intellettive».

22/05/2007 16.35