A Popoli un centro di alta specializzazione di Pentathlon moderno

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2099

POPOLI. Un centro integrato per la pratica delle discipline sportive del Pentathlon moderno ma anche uno strumento per la creazione di nuovi percorsi turistici, replicabile in Montenegro (nella città di Herceg Novi). Da questa scommessa nasce Adri.pen.tur. progetto europeo (avviato nell'ottobre 2004), che punta alla promozione delle discipline sportive e del turismo sulle due sponde dell'Adriatico.
Tra i partner abruzzesi del progetto figura il Comune di Popoli, dove, dopodomani, giovedì 17 maggio, sarà inaugurata una struttura polifunzionale, progettata accanto ad un complesso già esistente e destinata a diventare centro d'eccellenza per la preparazione di pentaltleti che arriveranno da tutto il mondo.
Sistemazione del maneggio e degli altri campi esistenti con dotazione del parco ostacoli e di cavalli federali, ampliamento di itinerari quali percorsi sportivi attrezzati e strutture per cura e riabilitazione, realizzazione di una struttura eco-compatibile; sono stati solo alcuni degli interventi realizzati nella struttura di Popoli, il cui definitivo varo avverrà nel mese di ottobre.
Tale centro, realizzato in località Impianezza e situato in un'area di proprietà del Corpo Forestale, diverrà parte integrante dei complessi sportivi, già presenti nella cittadina pescarese, che ospiteranno gli atleti. «La Città di Popoli pensa ad uno sviluppo territoriale integrato fra ambiente, cultura e sport», ha spiegato oggi nel corso di una conferenza stampa, tenutasi a Pescara, il primo cittadino di Popoli Emidio Castricone che ha aggiunto: «Il Pentathlon Moderno è la specialità olimpica che, storicamente, ha la più stretta relazione con l'ambiente e la natura. Per questo motivo, unitamente alla Federazione Italiana Pentathlon Moderno, la Regione Abruzzo, il C.U.S. dell'Università degli Studi G.D'Annunzio di Chieti, il Corpo forestale dello Stato e la città di Herceg Novi, nel Montenegro, è stato avviato un importante progetto di sviluppo, finanziato dall'Unione Europea».
Per l'assessore alle Politiche del Lavoro della Provincia di Pescara, Antonio Castricone si tratta di un progetto che «individua nel Pentathlon, oltre che una disciplina sportiva, un importante strumento per lo sviluppo sostenibile del territorio abruzzese».
L'inaugurazione della struttura sarà preceduta da un convegno, moderato da Federico Pasquali, giornalista sportivo ed addetto stampa delle Federazione italiana Pentathlon Moderno (F.I.P.M), a cui parteciperà anche Mr Klaus Shormann presidente dell'Union International de Pentathlon Moderne (UIPM).
L'apertura, prevista alle 9.30 presso la sala “D'Ascanio” del Municipio di Popoli.
Dalle 10 prenderanno il via le relazioni di Nevio Savini, responsabile dell'ufficio territoriale sulle biodiversità di Pescara del Corpo forestale dello Stato, che parlerà di “Sport e Ambiente nella riserva naturale di Monte Rotondo di Popoli”; Francesco Di Domizio, project manager Adri.pen.tur., che terrà una relazione su “Un progetto pilota per la cooperazione transfrontaliera”; Alfredo D'Ercole, progettista e consulente Adri.pen.tur che illustrerà il progetto “Popoli, centro di alta specializzazione di Pentathlon Moderno” ed Andrea Passerini del Corpo forestale dello stato de L'Aquila che interverrà sul tema “Organizzazione e gestione di progetti sportivi e naturalistici a Popoli”.
La chiusura dei lavori, prevista per le 11.30, sarà affidata a Mr Klaus Shormann presidente dell'Union International de Pentathlon Moderne (UIPM).
Alle 11.45, gli intervenuti si trasferiranno nella Riserva Naturale di Monte Rotondo per la Cerimonia d'inaugurazione del Centro Polifunzionale, cui seguirà la visita della struttura e degli altri impianti.

16/05/2007 14.43