Basket. Il Siviglia tenta il colpaccio contro la mitica "Effe"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

896


TERAMO. Prosegue la marcia di avvicinamento alla meta per il Campionato di Serie A TIM che, dopo il turno infrasettimanale di giovedì torna, a distanza di appena tre giorni, ad essere protagonista per la trentesima puntata stagionale, in programma domenica 22 aprile (“palla a due” ore 18,15).
Turno decisamente importante per il Siviglia Wear Teramo che ospiterà, nel fortino del PalaScapriano, la temibile Climamio Fortitudo Bologna, squadra di rango e che non ha certo bisogno di presentazioni.
La mitica “Effe”, infatti, può vantare qualcosa come dieci finali scudetto disputate negli ultimi undici anni ed una finale di Eurolega nel 2004.
Nonostante simili credenziali, le Aquile biancoblù, vittime di tanti cambiamenti in corso d'opera nella stagione corrente (tre allenatori, due cambi di proprietà, oltre ai tanti giocatori trasferitisi o arrivati in corsa), sembrano stentare a trovare la giusta quadratura e vantano appena due punti in più (24 contro 22) dei biancorossi di casa.
Sarebbe inutile anche elencare il talento e la classe cristallina dei tanti fuoriclasse di cui può disporre la compagine romagnola (dal miglior centro del campionato, James Thomas, alla qualità del futuro Nba Marco Belinelli o del teatino Stefano Mancinelli), di una tifoseria molto calda e numerosa e di un cammino insoddisfacente solo in casa, perché statistiche alla mano, nelle ultime sei trasferte, la Fortitudo ne ha vinte due, perdendone sì quattro, ma mai oltre i due punti di scarto.
Numeri e credenziali di primo piano, che il Siviglia Wear Teramo deve rispettare ma non temere, perché dopo i clamorosi risultati dell'ultimo turno della Serie A TIM, una vittoria è imprescindibile, al di là dell'avversario di turno.
Senza dimenticare l'effetto PalaSkà ed i numeri (stavolta di marca biancorossa) prodotti da Lulli e soci: 8 successi nelle ultime 9 gare disputate, accompagnati da prestazioni di buon livello anche sotto il profilo del gioco e della coralità, elementi che dovranno essere bissati anche domenica, quando servirà una prestazione ai limiti della perfezione, per avere ragione di un team storico della “palla a spicchi” nazionale.
Logico attendersi, pertanto, una grande e motivata risposta da parte del pubblico di casa, che dovrà manifestare tutto il suo caloroso attaccamento e confermare di essere il fatidico sesto uomo per Poeta e compagni.
Restano da valutare, nel gruppo biancorosso, le condizioni fisiche del play-guardia Anthony Grundy, uscito malconcio dalla gara con la Legea per una botta al ginocchio.
L'opinione di coach Massimo Bianchi: «Si tratta di una partita molto importante, se non decisiva, come le successive quattro da qui al termine.
Ogni gara ha un'importanza determinante ai fini del raggiungimento del traguardo della salvezza. Giochiamo contro una squadra che era stata costruita per lottare per le prime quattro posizioni e che ora si trova ai margini della zona pericolosa; è un team certamente dotato di grande talento, ma questo ci deve interessare poco. Noi dobbiamo giocare con grande grinta e voglia di vincere, perché i due punti sono fondamentali: sono certo che il nostro pubblico saprà darci, come al solito, la spinta giusta verso il conseguimento di un risultato che è troppo importante per noi».
Un solo ex sul parquet, l'ala di Riga Kristaps Janicenoks, di proprietà della Fortitudo e giunto in Abruzzo a novembre in prestito.
I precedenti sono appannaggio dei bolognesi, che hanno finito per prevalere sei volte (all'andata s'imposero per 88-84), a fronte di una sola sconfitta, peraltro maturata al PalaScapriano.
Per la gara Siviglia Wear Teramo – Climamio Fortitudo Bologna, sono stati designati gli arbitri:
- Giampaolo CICORIA di Milano;
- Roberto CHIARI di Ponzano Veneto (TV);
- Renato Pio CAPURRO di Reggio Calabria.

L'apertura del botteghino è fissata per le ore 16:30, mentre l'ingresso al Palasport sarà consentito a partire dalle ore 17:15, salvo diversa disposizione delle forze dell'ordine.

Radiocronaca diretta della gara sulle frequenze di RTIN Radio (anche in web www.rtinradio.com)

21/04/2007 9.11