Serie A2 Pallamano. La Pharmapiù battuta da un coriaceo Ascoli

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

925

La squadra angolana entra in campo deconcentrata e dopo soli 10 minuti è sotto di 9 reti.
Purtroppo è stata una giornata storta sotto tutti i punti di vista, dove il team di Città Sant'Angelo non è riuscito a ripetere l'ottima performance di sabato scorso quando si è imposto nettamente al Castenaso.
Insomma una brutta partita quella della Pharmapiù Sport che ha subito per tutta la partita l'Ascoli degli ex Paolo Cotellessa e Gabriele Labrecciosa.
In attacco non è riuscito ad impensierire più di tanto il portiere di casa ed in difesa non ha saputo contenere le incursioni del non irresistibile attacco marchigiano.
Il primo tempo si è chiuso con il netto risultato, a favore dei padroni di casa, di 19 a 9.
Nella seconda frazione, a nulla sono valsi i richiami del duo tecnico Forcella e De Luca, i propri uomini erano in balia degli avversari, anzi la squadra marchigiana ha ulteriormente incrementato il proprio vantaggio, concludendo meritatamente i 60 minuti di gioco con il risultato di 39 a 27.
Il presidente Remigio, presente sugli spalti del Palagalosi, alla fine del match è apparso contrariato dall'atteggiamento rilassato dei suoi uomini. E' entrato negli spogliatoi per gridare il suo disappunto e richiedere un incontro chiarificatore con i tecnici e i giocatori.

Risultati 3^ giornata di ritorno: Falconara 24-Campobasso 24; Ambra 34-Roma 31; Ascoli 39-Pharmapiù Sport 27; Gaeta 26-Fondi 25; Castenaso 29-Massa Marittima 18; Chieti 26-Cingoli 22. Classifica: Ambra 36, Chieti 30, Campobasso 29, Fondi e Ascoli 25, Castenaso 22, Pharmapiù Città Sant'Angelo 21, Gaeta 16, Massa Marittima 15, Falconara 13, Roma 7, Cingoli 6.

12/03/2007 11.34