Offerta a Renzetti la carica di vice-presidente ma non c’è accordo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1286

PESCARA. Max Pincione ieri è tornato a Pescara in occasione dell'attesissima riunione del cda che si dovrebbe tenere questo pomeriggio. Come previsto nei giorni scorsi a causa dei continui litigi tra i soci di maggioranza della società Pescara 70, nella tarda serata di ieri c'è stato l'incontro almeno all'apparenza chiarificatore a quattrocchi fra Pincione e Renzetti.
Alla riunione, tenutasi in un noto albergo di Montesilvano, erano presenti tra gli altri anche Iapaolo, D'Ambrosio e Di Giacomo.
L'argomento del giorno era la ricomposizione della frattura fra i due gruppi creatisi all'interno di Pescara 70 e l'eventuale possibilità di ricucire lo strappo.
Pincione ha cercato in tutti i modi di risolvere la situazione offrendo a Renzetti anche la carica di vice-presidente. Quest'ultimo avrebbe accettato questa proposta, definita da alcuni una soluzione di ripiego, ma alcuni soci si sarebbero opposti all'idea dell'imprenditore italo-americano. A dire “no” sarebbero stati il notaio Massimo D'Ambrosio e Di Giacomo. Renzetti, appreso il grande rifiuto dei due a negoziare una sorta di accordo per l'assegnazione ad egli stesso della vicepresidenza, ha lasciato la riunione visibilmente deluso senza rilasciare dichiarazioni.

A questo punto, la rottura sembra ancora una volta insanabile. Nell'incontro previsto oggi pomeriggio sarà molto difficile arrivare sia all'elezione del presidente che alla completa definizione dei quadri dirigenziali per voto all'unanimità.
A causa dei troppi screzi, infatti, è molto probabile che il nuovo patron venga fuori dalla conta dei voti per maggioranza.
Seguendo le strategie legate ai giochi di potere, non dovrebbe esserci scampo per Angelo Renzetti. Il nuovo presidente della Pescara calcio dovrebbe essere Max Pincione.
Quest'ultimo comunque non ha mai escluso la possibilità che sia il principe arabo Al Saud a sedere sulla poltrona di comando del sodalizio di via Mazzarino. L'imprenditore italo-americano, dunque, rivestirebbe almeno fino a nuovo ordine l'incarico di presidente pro-tempore.
Un'altra ipotesi vedrebbe Iannone, uomo di fiducia di Pincione, presidente almeno fino a giugno. Tutte però sono supposizioni e non c'è nulla di prestabilito, almeno all'apparenza. Ad ogni modo, è corretto non aggiungere altro in merito in quanto oggi è in programma il cda che dovrebbe sistemare le cose in seno al club adriatico.
Usiamo il condizionale in quanto questa vicenda non ha mai finito di sorprendere tifosi ed addetti ai lavori. In caso di altri capovolgimenti improvvisi, sempre dietro l'angolo, è a rischio anche l'investitura immediata del nuovo patron biancazzurro, che potrebbe slittare ben oltre la data dell'8 marzo. Arrivati a tal punto non resta che aspettare 24 ore e tirare le somme...

NOTIZIARIO E CALENDARIO

Doppia seduta di allenamento per gli uomini agli ordini del duo De Rosa-Vivarini. Mattina allo stadio Adriatico e pomeriggio al campo Vestina di Montesilvano. E' stata una giornata dedicata quasi esclusivamente al lavoro tecnico-tattico nella quale grande attenzione è stata riservata alla fase difensiva, dopo i marchiani errori che hanno causato la sconfitta sabato a Verona. La squadra era al completo ad eccezione del giovane Vicentini, colpito dall'ennesimo guaio muscolare della stagione. Presente anche Gonnella che ha pienamente smaltito il lieve affaticamento muscolare. Tutto regolare per Vellucci, ristabilito dall'infortunio alla testa rimediato un paio di settimane fa.
Domani pomeriggio allenamento e partitella in famiglia al campo Vestina di Montesilvano.

Nel frattempo la Lega calcio ha comunicato le variazioni di data ed ora di alcuni incontri del campionato cadetto. Per quanto riguarda i biancazzurri, Pescara-Modena si disputerà regolarmente sabato alle 15 e non il giorno prima alle ore 19.00 come fissato in un primo momento. Inoltre per la 28esima giornata, che vedrà il Pescara di scena in trasferta contro il Frosinone, è stato deciso per il turno infrasettimanale il 13 marzo alle 15.00

Andrea Sacchini 07/03/2007