Ai Campionati italiani indoor l’Atletica Vomano conquista il 5° posto

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

841

ANCONA. Al termine delle due giornate di gare dei Campionati italiani indoor individuali e di società di Ancona, la Bruni Pubblicità Atletica Vomano di Morro D'Oro, si è piazzata al 5° posto assoluto nella classifica generale maschile, alle spalle dei soli gruppi sportivi militari nell'ordine Carabinieri, Aeronautica, Fiamme Gialle, Fiamme Oro.
La Bruni Pubblicità Atletica Vomano con punti 41.5 ha preceduto nell'ordine, Riccardi Milano punti 28.5 e lo stato Maggiore Esercito punti 19, a seguire altre 43 Società classificate.
Alla manifestazione potevano partecipare i soli atleti accreditati di minimi di partecipazione e per ottenere punteggi utili ai fini della classifica di Società valevole per la classifica del Campionato gli atleti dovevano classificarsi nei primi otto posti nelle rispettive gare.

Gli artefici di questo risultato giudicato brillante dalla stessa società sono stati:
Mario Andrè Bassani finalista nei 400 metri con il tempo di 48.43 che ha totalizzato punti 8;
Antonio Di Fonzo finalista nel salto in alto con la misura di 2.06 che ha totalizzato punti 8.5;
Roberto Borromei nel salto in lungo con la misura di 7.34 che ha totalizzato punti 7;
Pietro Pelusi finalista nei 800 metri con il tempo di 1.53.60 ha totalizzato punti 8;
Pietro Pelusi nei 1500 metri con il tempo di 3.50.43 ha totalizzato punti 10.

«Dai punteggi», dicono dalla società, «si evidenzia che il trascinatore principe della Bruni Pubblicità Atletica Vomano è stato Pietro Pelusi con punti 18, Pietro talento cristallino cresciuto nel vivaio del sodalizio Morrese sotto la guida di Gabriele Di Giuseppe, da anni nei primi posti delle graduatorie Nazionali è stato avviato alla pratica dell'Atletica leggera nel lontano 1993 conoscendo successi e sconfitte ma mantenendo sempre un rendimento costante sia nella preparazione che nei risultati».
Buona anche la prova di Vincenzo Della Rovere nei 60 hs con il tempo di 8.47 per un soffio (un centesimo) non è riuscito a portare punteggio alla squadra, sfortunata la gara dell'atleta di punta Fortunato D'Onofrio nei 5 km di marcia dove è stato squalificato per infrazione.

19/02/2007 10.02