La Samb c’è il Lanciano no. Finisce 1-0

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

961






SANBENEDETTO DEL TRONTO. Dopo una settimana intensa di calciomercato terminata con la cessione di Correa alla Lazio e gli arrivi dei due centrocampisti, il brasiliano Sacilotto (proveniente dal Cesena) e dell' argentino Figueroa, il Lanciano ritorna sul campo e rimedia la sua quarta sconfitta in trasferta contro la Sambenedettese.
Partita non bella con i padroni di casa protagonisti in più circostanze alla ricerca del raddoppio con Morante, mentre il Lanciano soffre questo nuovo modulo di gioco con due punte e con un trequartista alle spalle; squadra che porta la difesa a chiudersi ermeticamente.
Orfano dello squalificato Visone, la formazione rosso-blu conferma il classico modulo ( 4-3-3) con Consigli tra i pali, difesa a quattro con Tinazzi e Varriale sulle fasce, centrali Esposito – Landaida; centrocampo a tre con: Iovine, Loviso e Desideri, mentre il trio offensivo è composto da: Carlini e Olivieri sulle corsie esterne con Morante centrale.
Novità in casa rossonera dove rientra dal primo minuto l'attaccante Andrea Conti reduce da un lungo infortunio e Rinaldi che debutta da esordiente al posto di Carboni squalificato.
Il Lanciano conferma il modulo tattico di domenica scorsa il ( 4-3-1-2) iniziale con: Maurantonio in porta, difesa a quattro con Vincenti e Scrò esterni, coppia centrale formata da: Molinari e Bolic, linea di centrocampo formata da: Rinaldi, Leone e Lanzillotta, coppia d'attacco A. Conti e Colussi con La camera ad agire dietro le punte.
Parte bene la squadra marchigiana dove al 13' del primo tempo trova subito il gol del vantaggio con Olivieri.
Difesa larga, Morante effettua uno scambio corto con Olivieri e da solo davanti al portiere con un esterno destro deposita la palla in rete.
Al 19' è il Lanciano ad andare vicinissimo al gol del pareggio con Colussi che sugli sviluppi di un calcio d'angolo ha sfiorato il palo battendo quasi in caduta libera.
Minuto 25' ci prova Leone, con un calcio di punizione che da 20 m ha calibrato un destro a girare di poco fuori.
Esce fuori la Sambenedettese e al 29' manca il raddoppio; ottima giocata sulla sinistra da parte di Carlini si immette in posizione di tiro è con un destro a girare colpisce in pieno la traversa .
Termina al 48' del primo tempo la partita con la Sambenedettese in vantaggio.
Nel corso del primo tempo il Lanciano, si è battuto ed ha avuto anche la possibilità di raggiungere il pareggio.
In alcune circostanze ha subito anche l'iniziativa della squadra marchigiana mancando il raddoppio.
Con l'ingresso in campo, nel secondo tempo di Cristian Conti al posto di Bolic, la formazione rossonera torna al suo schema classico 4-3-3.
Girandola di sostituzioni nel secondo tempo, quando anche la Sambenedettese al 1' minuto effettua il suo primo cambio esce Desideri ed entra al suo posto Grillo.
Trascorsi 13' minuti di gioco il Lanciano esegue la sua seconda sostituzione con Angeletti al posto di Rinaldi.
Cinque minuti più tardi la squadra rossonera reclama un penalty.
Colussi, ben servito da Conti è stato atterrato in area da Landaida; ma l'arbitro ha lasciato correre.
Alla mezz'ora di gioco il Lanciano usufruisce dell'ultima sostituzione esce Scrò ed entra Pagliarini; mentre al 38' è la Sambenedettese a sostituire Carlini con Zammuto.
Trascorrono i minuti ed al 49' minuto l'arbitro manda le squadre negli spogliatoi con un Lanciano rammaricato per l'ennesima sconfitta subita in trasferta.
Sarà determinate il prossimo impegno casalingo per il Lanciano, venerdì sera in occasione del posticipo contro la capolista Ravenna, (che si è imposto nel confronto casalingo contro l'Ancona), e non sono ammessi passi falsi per non danneggiare ulteriormente la classifica .

ARBITRO: D'Alesio di Forlì
RETE DI : Olivieri al 13' del primo tempo
ESPULSO: Frigiello ( S ) dopo il fischio finale
AMMONITI: Molinari, Rinaldi, La Camera, Vincenti, C. Conti ( L ) ; Varriale, Esposito, Olivieri, Grillo ( S )
CALCI D'ANGOLO: 10 – 2 per il Lanciano

Rita Consorte 29/01/2007 10.30