Humangest, sconfitta di misura a Firenze

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

840

Due partite di campionato, due sconfitte di misura, zero punti in classifica, una beffa – quella clamorosa di Firenze – davvero difficile da mandar giù.
La Humangest Water Polis Pescara accetta ovviamente il verdetto del campo, anche perché in acqua la partita con la Fiorentina è stata avvincente e leale, ma altrettanto ovviamente si interroga sull'operato della coppia arbitrale – Caputo e Guarino di Napoli – specie negli ultimi e decisivi due minuti.
Purtroppo la pallanuoto non è il calcio, dove le moviole ormai riprendono e testimoniano ogni cosa – forse anche troppe cose – così mai nessuno potrà commentare il film di Fiorentina-Water Polis. Fatto sta che i pescaresi sono stati caricati di espulsioni a ogni azione dei padroni di casa nelle ultime battute della gara, finchè a ventuno secondi dalla fine c'è stata la beffa del 9-8.
Ora fa male vedere una classifica così deficitaria, tra l'altro avendo davanti un calendario sulla carta terribile: sabato arriverà a Pescara la corazzata capolista Sori, quindi trasferta a Bologna e match interno con il Vallescrivia.
Di fronte alla Forentina allenata dal napoletano Enzo D'Angelo, il Pescara ha dimostrato di essere vivo, nonostante la pesante assenza del mancino croato Dragan Medan – tre costole incrinate, ne avrà per un mese – e alcune influenze dell'ultim'ora che hanno debilitato l'organico. Non era facile andare a Firenze e giocare alla pari sino agli ultimi disgraziati centoventi secondi.
Capitan Checco Mammarella era furioso negli spogliatoi della piscina Nannini: “Sono tanti anni che gioco, raramente mi è capitato di assistere ad arbitraggi simili. Io, ad esempio, ho subito per tutti e quattro i tempi senza mai protestare – come del resto i miei compagni di squadra – però devo ammettere che essere trattati in questa maniera deve far riflettere non solo il Pescara, ma tutto il movimento della pallanuoto”.
Primo obiettivo in attesa del Sori, dimenticare Firenze, in ogni senso…

22/01/2007 15.31