Martedì Renzetti a Pescara per chiudere l'acquisto della società

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1182

PESCARA. La querelle Paterna-Renzetti riguardo la cessione delle quote societarie della Pescara calcio si è ufficialmente chiusa nella tarda serata di ieri.
Renzetti infatti, martedì, si presenterà dinanzi il vecchio proprietario del delfino direttamente con i soldi dell'affare.
I famosi due milioni di euro.
Paterna quindi non potrà più mettersi di traverso tra Renzetti ed il Pescara.
Si chiude dunque ufficialmente l'era Paterna ed inizia il tempo di “Pescara 70”, società orchestrata dal neo-presidente biancazzurro Angelo Renzetti.
Lunedì nell'ambasciata americana di Roma, arriveranno i documenti necessari che autorizzeranno il signor Naddeo a rappresentare il principe arabo Alsaud e l'imprenditore italo-americano Max Pincione, per il loro definitivo ingresso nel gruppo “Pescara 70”.
I tifosi biancazzurri dunque, dopo lunghi anni di delusioni continue, potranno tornare a sognare con Angelo Renzetti presidente ed una società estremamente solida economicamente alle sue spalle.

IL PESCARA A BRESCIA CON UN UNICO OBBIETTIVO: VINCERE

BRESCIA. Il Pescara torna in campo questo pomeriggio allo stadio “Rigamonti” di Brescia contro le rondinelle. Dopo la prima vittoria in campionato contro il Genoa, la salvezza appare ora più vicina ma si dovrà fare assolutamente risultato sull'infido campo lombardo. Renzetti sarà a Brescia e, come successo in occasione della gara contro il grifone, pranzerà con i giocatori per caricarli al massimo. I lombardi sabato hanno vinto a Brescia e potrebbero sentirsi anche appagati e meno carichi ed il Pescara sembra rinato. Pertanto il segno due in schedina potrebbe non essere un'utopia.
Riguardo la formazione, il duo Vivarini-De Rosa dovrà fare a meno degli infortunati Vicentini e Ferrante che non sono stati neanche convocati. Indisponibile anche Zoppetti fermato per un turno dal giudice sportivo. Il Pescara si schiera con un prudente 4-4-1-1. Tardioli confermato tra i pali. In difesa sull'out di sinistra esordio stagionale, a meno di sorprese dell'ultim'ora, per il neo acquisto Mora. Coppia centrale formata dal tandem Delli Carri-Gonnella mentre Demartis coprirà il settore destro della retroguardia biancazzurra. Centrocampo a quattro con Papini e Luci centrali, Antonelli a destra e l'altro nuovo arrivato La Vista oggi ala sinistra a tutti gli effetti. In avanti il solo Rigoni supporta Martini, unico terminale offensivo degli adriatici. Non è da escludere l'impiego dall'inizio, o più probabilmente a partita in corso, di Russo prelevato in settimana dallo Spezia. In panchina tra gli altri Olivieri appena rientrato dalla squalifica, Gautieri, Paponetti e Aquilanti.
Per contro disegna il Brescia secondo i canoni del 4-5-1. Zambelli, Zoboli, Santacroce, Dallamano ed il lituano Stankevicius a protezione della porta difesa da Viviano. A centrocampo Piangerelli ed Hamsik arretrati e la coppia avanzata Del Nero-Mannini a dare manforte all'unica punta di ruolo Possanzini. Arbitra Domenico Celi di Bari, fischio di inizio alle ore 16 allo stadio “Rigamonti” di Brescia.
Saranno 64 infine i tifosi del Pescara che seguiranno questa trasferta in terra lombarda.

Andrea Sacchini 20/01/2007