MOTORI. Charger Srt8 "pony" di razza Dodge

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2690

MOTORI. Charger Srt8 "pony" di razza Dodge
DETROIT. Migliaia di visitatori osserveranno la nuova Dodge Charger SRT8 al prossimo Salone internazionale di Detroit e potranno constatare la differenza esistente tra le macchine odierne, di alta performance, e le hot road del passato.
Sì, la Charger SRT8/ 2007 della Dodge è una sedan “full size” quattro porte dal disegno vistoso ed audace, ricco di seri 425 Cv che il noto propulsore Hemi V8 di 6.1 litri sviluppa.
La Charger 2007 verrà posto sul mercato al prezzo di 35.920 $.
Sin dal primo impatto, la vettura piace, appaga la sua linea morbida, filante, dotata di personalità.
Va per scontato che la “neo arrivata” non e' una coupè da corsa, ma con la sua linea levigata raggiunge i cinque metri e pesa circa 2 mila kg.
Ciò malgrado la sua reazione e' ottima e divertente. Lo abbiamo notato guidandola sulle ampie Highway dello Stato di New York, ottenendo un risultato migliore dello scorso anno.



Rispetto al 2006, la Charger SRT8 presenta una vasta serie di options, come la trazione 4X4 (opzionale) che consente una maggiore abilità di guida nei periodi invernali ed offre altresì maggiore stabilità su strada bagnata.
Ha poi una differente serie di motori che vanno dal 250 Cv. V6 di 3.5 litri per la SE ed SXT o i 340 Cv V8 per il modello R/T che può passare a potenza superiore di 350 Cv compreso nel pacchetto Road/Track o Daytona, ed infine nel 425 Cv della SRT8.
Tutte munite di cinque marce AutoStick automatico, freni Brembo ed un tachimetro che segna 180 miglia. (350 km/h)
Il frontale presenta un gruppo ottico a sviluppo orizzontale perfettamente armonizzati con l'impostazione generale al pari della griglia suddivisa in 4 sezioni .
Tra le caratteristiche positive, oltre alla robustezza, che conferisce alla Dodge SRT8 un aspetto più aggressivo e più consono alle sue superiori prestazioni, senza intaccarne l'eleganza, segnaliamo l'ampio spazio interno, le sospensioni idroattive, ruote di 20 pollici a cinque razze, in alluminio forgiato.




Il design del terminale di scarico si armonizza molto bene con la linea posteriore fornito di un visibile spoiler che rende la vettura ancor più originale e diversa dalle compagne Dodge Viper SRT10 e Dodge Ram SRT10.
Un vero “Pony” purosangue, insomma, dai tratti e caratteristiche da interessare i clienti del segmento delle berline, un prodotto innovativo ed affidabile con un sapiente mix di eleganza e di sportività, dal look assolutamente inconfondibile.

Lino Manocchia 29/12/2006 8.25