Pescara calcio: i tifosi preparano una grande manifestazione anti-societaria

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1851

PESCARA. Con tutta probabilità, i tifosi del Pescara avrebbero scelto proprio un grande raduno di piazza per manifestare il proprio dissenso nei confronti della società biancazzurra.
L'idea piace alla maggioranza dei tifosi del delfino ma, almeno per adesso, il nucleo storico della tifoseria pescarese, i Pescara Rangers, non sembra convintissimo dell'iniziativa.
Una manifestazione pacifica potrebbe essere l'ideale per tentare di smuovere le acque all'interno del sodalizio di Via Mazzarino ma senza l'assenso del gruppo principale della curva nord tutto ciò perderebbe inevitabilmente senso.
Non è pensabile infatti preparare una grande adunata di piazza senza coloro che sempre hanno sostenuto i colori del Pescara, sia nei bei tempi che furono sia in occasione del brutto periodo che il Pescara sta attraversando.
Non dimentichiamo che soprattutto con grandi sacrifici economici sono sempre loro che viaggiano in tutta Italia sempre per tenere alta la bandiera biancazzurra. Detto ciò è superfluo aggiungere che qualunque iniziativa verrà presa la si dovrà fare con il benestare dei Rangers che fino a prova contraria oggi rappresentano la vera anima del tifo pescarese.
Se l'iniziativa "manifestazione" andrà in porto, tra i suoi primi obbiettivi ci sarebbe quello di richiamare l'attenzione del sindaco e dei suoi collaboratori nei confronti della critica situazione della Pescara Calcio. Luciano D'Alfonso da anni si dichiara sempre vicino alle sorti del sodalizio di Via Mazzarino ma nei fatti poco è stato l'aiuto offerto dal primo cittadino pescarese e dai suoi stretti collaboratori per un qualche genere di sviluppo positivo del club adriatico.
E' giusto comunque aggiungere che le responsabilità del sindaco riguardo la cattiva situazione attuale del Pescara sono scarse in quanto ormai le società professionistiche di calcio sono diventate da tempo S.p.A..


IN VISTA DI CROTONE-PESCARA

Si è conclusa nella mattinata di oggi il consueto allenamento di rifinitura in vista della partenza per Crotone dove domani i biancazzurri affronteranno per il sedicesimo turno di andata i calabresi guidati da mister Elio Gustinetti. Al termine di una seduta principalmente tattica in cui il nuovo tecnico ha provato alcuni schemi con la squadra, è stato diramato l'elenco dei convocati per la gara contro i pitagorici.
Portieri: Spadavecchia e Tardioli;
Difensori: Aquilanti, Delli Carri, Serao, Gimenez, Olivieri e Zoppetti;
Centrocampisti: De Falco, Antonelli, Luci, Gautieri, Moscardi, Papini, Rigoni e Scappaticci;
Attaccanti: Ferrante e Martini.
Aggregato anche il giovane Giuseppe Serao classe 1988, elemento "tuttofare" della Primavera pescarese alla sua prima convocazione in prima squadra. Il giovane mediano ha scelto la casacca numero 34.

In casa Crotone infine certe le assenze per squalifica di Sedivec, Piocelle, Soviero e Maietta. Con tutta probabilità però Gustinetti potrà disporre di Francesco Rossi e Borghetti, entrambi reduci da piccoli infortuni.

Andrea Sacchini 14/12/2006 15.43