Calcio a 5. Ponzio Pescara ritorno amaro da Perugia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

875



PESCARA. Una sconfitta, dura, durissima da digerire.
La Ponzio Pescara torna da Perugia con zero punti e tanta rabbia.
Un match rocambolesco che ha visto i ragazzi di Marzuoli dopo un primo tempo molto tattico, prendere il possesso della gara nella ripresa.
Muoio e Del Ferraro, 38 anni in due, davano per due volte il vantaggio agli abruzzesi, Gioia e Silveira, ribadivano da parte umbra impattando il match. Ma la Ponzio non ci stava e con Puzzi trovava il nuovo vantaggio (3-2).
Ma da qui in poi la gara cambiava e basta citare un solo dato per capire come e perché… Otto falli contro uno le penalità comminate dal duo Pacifico e Anzuini. Da segnalare, purtroppo, un arbitraggio a senso unico che ha portato il Perugia per tre volte sul dischetto del tiro libero con lo specialista Gioia a segno per due volte, gol che ribaltavano il match e spegnevano le residue speranze della squadra pescarese.
«E' stata una gara intensa, rocambolesca» commenta il presidente Guido D'Angelantonio «il dato confortante è che la squadra è viva, lotta e sta crescendo di partita in partita. Purtroppo ieri abbiamo dovuto fare i conti contro un avversario che invece non dovrebbe esserci: l'arbitraggio. Purtroppo, e lo dicono i numeri della partita stessa, sono risultati determinanti ai fini del risultato finale. Avrei voluto parlare delle gesta dei nostri giovani Muoio e Del Ferraro, delle abilità balistiche dei nostri avversari, Pereira e Silveira. E invece no. Mi tocca parlare dei sig.ri Pacifico e Anzuini, della loro condotta di gara a senso unico nella ripresa. 8 falli contro 1, 4 cartellini gialli contro 1».
«Questa partita mi ha dato la consapevolezza che la Ponzio Pescara sarà un osso duro per tutti da qui alla fine del campionato e lotteremo con tutte le nostre forze per difendere la serie A1».
Tante le recriminazioni insomma, ma tante anche le note positive emerse dalla gara del PalaEvangelisti.
Già detto dei giovanissimi talenti Muoio e Del Ferraro, buone nuove arrivano anche da Manzali e Rosinha che si possono considerare recuperati al 100%. La squadra già da oggi tornerà in palestra per riprenderà gli allenamenti in vista del match interno con la capolista Luparense in programma sabato (ore 18.00) al PalaRigopiano.

21/11/2006 15.30