Domenica a Controguerra la "Corsa di San Martino"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1207

CONTROGUERRA. Antonello Petrei sta diventando a suon di risultati uno degli atleti più in vista dell'intero panorama italiano del mezzofondo e del fondo.
La sua partecipazione alla decima edizione della “Corsa di San Martino” di Controguerra (Te) prevista per domenica mattina è un motivo di vanto per gli organizzatori di questa gara su strada di 15 km su percorso ondulato, bellissimo perché immerso nella natura e allo stesso tempo impegnativo.
Ma l'atleta marsicano tesserato con la Bruni Atletica Vomano dovrà faticare se vorrà imporsi, perché è stata allestita una griglia di top runner molto importante.
«Al via vedremo il forte maratoneta pugliese Vito Sardella», spiegano gli organizzatori, «il keniano David Chepkwony, i marocchini Nourredine, Kourachi e Lamiri, i promettenti abruzzesi Mariani e Pelusi, l'ex nazionale di maratona Barbi e tante altre possibili sorprese. Anche a livello femminile non dovrebbero mancare le emozioni, perché in gara ci saranno atlete del calibro di Amal Assacki e Janet Anane, entrambe del Marocco, oltre alla Santoni e alla Gorra. Importanti anche i numeri: gli organizzatori del gruppo podistico Avis Val Vibrata hanno già raggiunto le mille unità come iscritti complessivi.
Per iscritti complessivi devono intendersi le tre competizioni che la manifestazione di Controguerra proporrà, vale a dire: la 15 km agonistica riservata agli adulti, la 5 km non agonistica e la prova di 1.5 km per i più piccoli».
Ancora una volta sarà centrale lo scenario in cui si correrà, uno scenario assolutamente puro, quindi senza la presenza di automobili sul percorso e immersi nel verde più totale, tra Controguerra e Torano, dove i concorrenti arriveranno e effettueranno una sorta di giro di boa.

11/11/2006 9.03