Pallavolo. Marco Paolini nuovo coordinatore giovanile della Framasil

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2754

Pallavolo. Marco Paolini nuovo coordinatore giovanile della Framasil
Un annuncio a sorpresa per un colpo a sensazione: la Pallavolo Pineto ha da oggi un nuovo consulente per il settore giovanile. Il clamore della notizia è dovuto al nome del responsabile che ha trovato l'accordo con il presidente Benigno D'Orazio.
Si tratta di Marco Paolini, uno dei più grandi scopritori di talenti del volley italiano. Stilare un elenco di quanti sono passati dalle sue mani sarebbe un esercizio impossibile, vista la lunghezza della lista. Basti citare due nomi, quello di Samuele Papi e quello di Dore Della Lunga (classe '84), attualmente in forza all'Itas Diatec Trento in A1.
L'allenatore degli anni d'oro di Falconara si interfaccerà con lo staff tecnico delle giovanili guidato da Dino D'Andrea e punterà ad allestire degli appuntamenti periodici presso il Pala Mercatone Uno nei quali verranno visionati i migliori talenti della pallavolo di casa nostra. A convincere il guru del movimento giovanile nazionale è stata la positiva impressione ricevuta durante la visita agli impianti effettuata in occasione dell'ultimo turno casalingo del 1° novembre scorso: l'entusiasmo del pubblico, la funzionalità della struttura e la qualità dei tecnici lo hanno spinto ad accettare.
La nomina di Paolini conferma le intenzioni della società di potenziare il settore giovanile, investendo risorse nel consolidamento della base delle varie formazioni juniores di ragazzi e ragazze.
Il curriculum di Paolini unito alla voglia dell'allenatore di cimentarsi in questa nuova avventura forniscono i migliori auspici per la crescita del settore a Pineto e non solo a Pineto. A fare da trait d'union tra Paolini e lo staff attuale della Framasil ci penserà probabilmente Lele Fracascia. "Ho avuto Lele come giocatore per 12 anni - sottolinea Paolini, raggiunto telefonicamente - e sono stato tra quelli che lo hanno spinto ad intraprendere la carriera di allenatore una volta smesso di giocare. Visti i notevoli risultati conseguiti sinora, credo di non essermi sbagliato".
Paolini riassume in tre punti il suo programma di lavoro futuro: "Innanzitutto voglio coordinare al meglio la mia azione con quella di Dino D'Andrea e Piero Zitelli, seguendo gli allenamenti dei ragazzi e le loro partite. In secondo luogo penso ad alcuni clinic, dei concentramenti territoriali, con un meccanismo già sperimentato in altre piazze. Visionando tanti ragazzi potremo scoprire alcuni talenti da far maturare con calma. Gli esiti positivi avuti nella crescita dei giovani coinvolti in altre realtà potrebbero essere ripetuti a Pineto. In terzo luogo voglio sfruttare sino in fondo la meravigliosa struttura del Pala Mercatone Uno. Le aree a disposizione per tutti i tesserati dagli 8 anni in su, come la sala pesi ed i vari impianti per gli allenamenti, simboleggiano quanto la società creda nei giovani e come desideri farli crescere".
L'esperienza di Paolini aiuterà gli oltre 200 iscritti del settore giovanile a migliorare ulteriormente, ed al nuovo coordinatore non rimane che augurare il nostro più sincero in bocca al lupo.
06/11/2006 8.28