Pescara calcio: si cambia modulo per tentare il colpaccio a La Spezia

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1394

LA SPEZIA. Sarà un Pescara completamente diverso quello che questo pomeriggio alle 16 farà visita al temibile Spezia. Nel corso della settimana il mister ha provato un modulo 4-3-2-1 facilmente modificabile in un 4-5-1 in fase di non possesso palla.
Chiara l'intenzione di Ammazzalorso di creare un filtro maggiore a centrocampo grazie ad un uomo in più in linea mediana. In questo modo la difesa dovrebbe ricevere più protezione da un centrocampo fino ad ora carente in fase di interdizione.
Attualmente, con tutta probabilità, questo modulo è quello che si addice di più ai giocatori in rosa. Il giovane Carozza ad esempio rende sicuramente di più in una linea di centrocampo a tre in quanto viene esentato da alcuni compiti di copertura non certo congeniali all'ex talento della primavera biancazzurra. Non bisogna dimenticare inoltre che così facendo, Felci ed Antonelli avrebbero di certo maggiori possibilità di supportare l'unica punta Ferrante, troppo isolato in questa parte iniziale del torneo.
Si attende ma ora fondamentale sarebbe riportare a casa dei punti. Alla luce del cattivo momento che gli uomini di Ammazzalorso attraversano, anche un pareggio non sarebbe certo da buttare. Gli adriatici nell'occasione saranno seguiti da una settantina di sostenitori. Probabile da parte di questi una forma di contestazione nei confronti del presidente Paterna. Quest'ultimo, a meno di sorprese, non dovrebbe essere presente allo stadio 'Picco'.
La gara contro i liguri rappresenta un banco di prova importante anche per confermare i progressi evidenziati in fatto di condizione atletica.

Non a caso Marco Ferrante il giorno della partenza verso La Spezia ha dichiarato:
«In questa settimana abbiamo lavorato davvero tanto. Sono convinto che a breve raggiungeremo la forma fisica ideale ma vi assicuro che già dalla trasferta in Liguria dimostreremo di essere già a buon punto per quanto riguarda la condizione fisica. Con il nuovo mister ci stiamo applicando a fondo e fatichiamo molto di più di quanto facevamo con il precedente tecnico. Ad ogni modo abbiamo le carte in regola per far nostra l'intera posta in gioco».

Tre i precedenti fra le due compagini allo stadio 'Picco':
-1941/42 Serie B Spezia-Pescara 0-0;
-1942/43 Serie B Spezia-Pescara 1-1;
-1948/49 Serie B Spezia-Pescara 3-0.

Riguardo le formazioni che scenderanno in campo, come già anticipato, Ammazzalorso sceglie il 4-3-2-1. Indisponibili causa infortunio Vicentini, Gimenez, Papini, Rigoni e Paponetti. Spadavecchia, decisivo in occasione della gara interna contro il Vicenza, difenderà i pali della porta biancazzurra. In difesa ritrova il posto da centrale al fianco di Gonnella il capitano Delli Carri.
Zoppetti a destra e Demartis a sinistra completeranno il pacchetto arretrato. Moscardi e Luci avranno il delicato compito di coprire le spalle al playmaker Andrea Carozza. Debutto dal primo minuto per Felci che agirà sull'out di destra. Sulla fascia opposta opererà Filippo Antonelli. Marco Ferrante unico terminale offensivo per cercare di scardinare l'ottima difesa dei bianconeri. Solo panchina per Aquilanti, Gautieri e Martini pronti comunque a subentrare in caso di necessità.
Per contro Spezia disegnato dal tecnico Antonio Soda secondo i canoni del 3-5-2. Maltagliati, Scarlato e Gorzegno a protezione della porta difesa da Santoni. Centrocampo a cinque formato da Saverino, Grieco e Ponzo centrali e dagli esterni Frara e Giuliano. Tandem offensivo composto dal duo Guidetti-Varricchio. Quest'ultimo, lo ricordiamo, ha indossato la casacca biancazzurra nella sfortunata stagione 2004/2005 culminata con la retrocessione in serie C1 dei pescaresi.
Arbitra, ormai non è più una notizia, l'ennesimo esordiente. Questa volta è toccato al Sig. Christian Zanzi di Lugo di Romagna (RA) che nell'occasione sarà coadiuvato dai Sigg.ri Francesco Benedetto di Messina e Gianluca Cariolato di Legnano (VR). Quarto uomo Samuel Cuscito di Firenze. Una curiosità, Zanzi ha diretto il Pescara nella sconfitta 0-3 subita in casa ad opera dell'Atalanta nel secondo turno della Coppa Italia lo scorso 23 Agosto.


INIZIATIVE IN OCCASIONE DI SPEZIA-PESCARA

Sarà una 9° giornata di campionato importante anche a livello di iniziative per la serie A e B. Tutte le squadre, domani e domenica, scenderanno in campo prima del fischio di inizio con una sopramaglia bianca recante la scritta "Liberate Gabriele Torsello”.
Si tratta di una deroga eccezionale al regolamento vigente proposta dalla stessa Lega Calcio, che aderisce all'iniziativa della famiglia Torsello per la liberazione di Gabriele, oramai in mano ai sequestratori afgani da più di due settimane. A corredo di ciò, i capitani di tutte le squadre scenderanno in campo con due bimbi vestiti da arbitro per l'iniziativa "Bimbi-Arbitro" promossa dall'Associazione Italiana Arbitri (AIA).

Andrea Sacchini 28/10/2006 9.00