Il Pescara si allena e divampano le polemiche sul 'bigliettone'

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1609

PESCARA: Per cercare di migliorare la propria condizione atletica i biancazzurri si sono ritrovati ieri pomeriggio per una doppia seduta di allenamento: mattina allo stadio Adriatico e pomeriggio al campo 'Vestina' di Montesilvano.
Marco Ferrante ha ricevuto una botta alla caviglia da un compagno ma il suo impiego sabato contro lo Spezia non dovrebbe essere in dubbio.
Non si sono allenati per guai fisici Paponetti, Gimenez e Rigoni.
L'ex attaccante della primavera è in assoluto riposo dopo l'operazione chirurgica subita il 20 Ottobre mentre il fantasista scuola Juventus sente ancora dolore al ginocchio destro.
E' incerta quindi la presenza di quest'ultimo per la trasferta in terra ligure.
Papini e Vicentini hanno preso regolarmente parte alla seduta con il gruppo e possono considerarsi pienamente recuperati. Oggi la squadra si allenerà nel pomeriggio presso il campo 'Vestina' di Montesilvano.

L'INIZIATIVA: ARRIVA IL BIGLIETTONE

Non si placano nel frattempo le polemiche dei tifosi all'indirizzo della società riguardo la vendita del 'bigliettone', una sorta di miniabbonamento o maxibiglietto che consentirà agli sportivi di assistere con un solo tagliando alle tre prossime gare interne dei biancazzurri contro Treviso, Napoli e Rimini.
L'iniziativa del presidente Paterna non sarebbe male se non fosse per il costo decisamente troppo elevato dello stesso: 30 euro per tre partite. La società nel lanciare l'iniziativa sottolinea la comodità e la convenienza del 'Bigliettone' ma in realtà di conveniente c'è ben poco e non soltanto per gli scarsi risultati fin qui ottenuti dalla squadra.
E' evidente che la società non ha fatto molto bene i suoi conti.
Attualmente acquistare il tagliando di curva per una gara costa 11 euro pertanto al semplice tifoso non cambia praticamente nulla acquistare il biglietto per una o tre partite.
Il problema è che l'iniziativa è nata per cercare di 'ammortizzare' il sovrapprezzo del biglietto in occasione della gara contro il Napoli.
Con i partenopei, infatti, il ticket di ingresso allo stadio Adriatico costerà 16.50 euro per la 'Mazza' e ben 20 euro per i distinti.
Visto le antipatie che Dante Paterna già suscita ai tifosi questa, siamo certi, è una mossa che creerà contrasti ancora maggiori fra i supporters adriatici ed il massimo dirigente abruzzese. Decisamente un errore pesante quello di incrementare i prezzi in occasione di una gara così sentita ed importante.
A questo punto c'è da chiedersi: se con i campani la Curva Nord costerà 16,50 euro quale sarà il prezzo del settore Mazza in occasione della partita interna con la Juventus?
Davvero l'ennesima, rovinosa caduta di stile del club di Via Mazzarino.
Come dice un detto in voga ormai da troppi anni a Pescara: le delusioni non finiscono mai per i tanti tifosi del delfino.


ANTICIPI E POSTICIPI: C'E' IL PESCARA:

La Lega Calcio ha comunicato anticipi e posticipi dalla decima alla sedicesima giornata del girone di andata del campionato di serie B. I biancazzurri per la prima volta in questa stagione giocheranno in anticipo serale. Entrambe le gare interessate sono in trasferta ma vediamo il dettaglio:

12° turno TRIESTINA-PESCARA Venerdì 17 Novembre ore 20.45;
16° turno CROTONE-PESCARA Venerdì 15 Dicembre ore 19.00.


Andrea Sacchini 25/10/2006 8.40.