Skiroll fondo: l'abruzzese Alessio Giancola davanti ai colleghi della nazionale

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2157

Skiroll fondo: l'abruzzese Alessio Giancola davanti ai colleghi della nazionale
FELTRE. Alessio Giancola, 30enne di Roccaraso, istruttore di sci nordico, si è classificato sesto a Feltre in una tra le più ambite gare di skiroll a livello internazionale, il Trofeo Sportful.
Basti pensare che la gara è stata vinta da Pietro Piller Cottrer (medaglia d´oro alle Olimpiadi invernali di Torino 2006 nella staffetta di sci nordico), mentre al secondo posto si è piazzato Giorgio Di Centa (a Torino 2006 oro nella staffetta e nella 50 km individuale).
Degli altri due componenti della staffetta vincitrice della medaglia d'oro a Pragelato, Fulvio Valbusa era assente, mentre Christian Zorzi è arrivato decimo.
La gara femminile è stata dominata dalle russe Olga Savialova e Natalia Korosteleva, due fondiste di Coppa del Mondo.
Con loro è andata sul podio Marina Piller, della nazionale femminile.
Tuttavia, l'impresa è stata compiuta dall'abruzzese Giancola: primo assoluto tra gli amatori, si è addirittura lasciato alle spalle mezza nazionale olimpica e la seconda squadra nazionale, oltre agli atleti dei gruppi militari e al campione olimpionico Christian "Zorro" Zorzi.
Per l'eccezionalità dell'impresa compiuta, Alessio Giancola, che corre per il G.S. Caleppiovinil, si è meritato i complimenti del Commissario Tecnico della nazionale ski-roll, Pierluigi Papa, che ha manifestato la volontà di convocarlo per le gare della nazionale, tanto più considerando i prossimi Campionati Mondiali di Ski Roll in Croazia l'anno venturo.
A proposito di nazionale ski roll, gli azzurri specialisti di questa disciplina sono arrivati tutti dietro l'atleta abruzzese, il cui valore si accresce considerando la costrizione a ritagliarsi spazi di tempo tra i vari impegni di lavoro.
«Di sicuro l´interesse nei miei confronti da parte del Commissario Tecnico mi carica di ulteriore responsabilità - dichiara Giancola a PrimaDaNoi.it - e mi sprona a continuare gli allenamenti anche nello ski roll, oltre che nello sci. Per il momento, però, devo pensare alle granfondo del prossimo inverno, come la Marcialonga».
In effetti, proprio nell'ultima edizione di questa mitica prova (70 km di fondo, 5000 partecipanti) l'atleta di Roccaraso è arrivato 1° assoluto tra gli amatori, 8° nella classifica assoluta degli italiani e 43° nella classifica generale, il miglior risultato di sempre per un abruzzese. Insomma, una soddisfazione dietro l'altra, ma quella più emozionante per Giancola è arrivata nel dopo gara del Trofeo Sportful, allorché il pluricampione olimpico Giorgio Di Centa ha voluto esprimere di persona i propri complimenti alla rivelazione della giornata, perché l'exploit di Giancola non ha precedenti in questo sport: «Di Centa è un campione formidabile. Ha vinto la gara più importante delle scorse olimpiadi, la maratona delle Olimpiadi invernali. Vederlo venire diretto verso di me e congratularsi in modo così caloroso mi ha riempito di una gioia immensa», conclude Giancola.
M.G. 23/10/2006 8.28