Pallavolo. Framasil: Concentrazione per i prossimi tre impegni ravvicinati

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1047

Pallavolo. Framasil: Concentrazione per i prossimi tre impegni ravvicinati
Nemmeno il tempo di godersi la splendida vittoria di Castellana che per la Framasil Cucine è già tempo di campionato.
Questa settimana il calendario propone difatti 3 partite in 8 giorni, un tour de force nel quale i gialloblu dovranno affrontare mercoledì alle 20.30 il Fiorese Bassano, squadra attualmente al secondo posto in classifica a quota 9 punti insieme a Milano e Corigliano.
I veneti sono reduci dalla vittoria al tie break con Isernia, pur lamentando ancora l'assenza di due giocatori come Moro e Desiderio. I loro sostituti - Borsatto e Quiroga - si stanno rivelando pienamente all'altezza del compito, offrendo prestazioni eccellenti. Uno in particolare, Rodrigo Quiroga è il nipote del leggendario Raul, vincitore di due scudetti in Italia.
Altro nome di spicco del sestetto allenato da Dario Simoni è quello del palleggiatore Bertrand Carletti, proveniente dalla Sisley Treviso e pericoloso anche a muro con i suoi 205 centimetri di altezza.
«E' all'esordio in A2 - sottolinea Lele Fracascia, tecnico del Pineto - ma sta dimostrando un gran talento, riuscendo ad orchestrare al meglio gli attacchi della sua squadra».
Un avversario temibile pertanto sulla strada dei gialloblu, reduci dallo strepitoso successo di Castellana, un match nel quale la Framasil ha giocato in maniera più continua rispetto alle precedenti esibizioni, aiutata forse dalla minor pressione dal punto di vista psicologico.
«I favori del pronostico in Puglia non erano su di noi - dichiara Fracascia - questo ha aiutato i ragazzi ad esprimersi con più libertà, senza quella tensione che invece ci ha fatto sempre faticare nella chiusura dei set al Pala Mercatone Uno».
Disputare una partita al cospetto di una delle prime della classe potrebbe pertanto servire a rompere il ghiaccio anche nell'impianto di casa, cogliendo il primo successo stagionale tra le mura amiche: «Bassano è in palla - evidenzia Fracascia - ma se giochiamo con la stessa determinazione impiegata lontano dal nostro palazzetto li possiamo mettere in difficoltà. L'importante - conclude l'allenatore - sarà non andare troppo in tensione. Le due partite perse sempre ai vantaggi nei vari set non devono condizionare la nostra prestazione. Dovremo avere la stessa grinta e la stessa voglia di non far cadere la palla in difesa messa in campo a Castellana».
Sul fronte starting six non ci dovrebbero essere sorprese. La Framasil comincerà pertanto con Ronaldo in palleggio, Bergamo opposto, Russo e Sborgia centrali, Zago e Baldasseroni schiacciatori di posto 4. Libero ovviamente Matteo Cacchiarelli. Per quanto riguarda la panchina forse sarà presente Matteo Guidone, la cui distorsione alla caviglia è in via di guarigione.
Dall'altra parte Simoni, salvo colpi di scena, partirà con Carletti in regia, Borsatto opposto, Guarise e Sabo centrali con Quiroga e Dalla Libera schiacciatori/ricevitori. Per Daniele Desiderio, dopo il lungo infortunio, il tecnico del Bassano potrebbe prevedere un impiego in corso d'opera, per avvicinare il suo ritorno a pieno regime in squadra. Arbitreranno Braico e Genna della sezione di Torino.
17/10/2006 16.49



COSA NE PENSI? SCRIVILO NEL BLOG