Serie A Tim, la Teramo basket c’è

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

758

Domani sera, domenica, ore 18:15, il PalaScapriano riapre i battenti al basket di serie A per la prima giornata della stagione 2006/07. La Siviglia Wear Teramo fa il suo esordio contro l'ambiziosa Eldo Napoli.
Per la quarta stagione consecutiva Teramo è ai nastri di partenza della massima serie: ciò non può che essere motivo d'orgoglio.
Sottolineato anche dalle parole del Presidente Antonetti che, all'inizio di questa importante stagione, ha voluto indicare gli obiettivi e le aspettative sue e della società.
«Inizia una stagione importante, in cui vogliamo consolidarci nella massima serie, come società, squadra e pubblico».
Proprio al pubblico va il primo pensiero del Presidente che «soddisfatto della risposta in sede di campagna abbonamenti, primo segno di un concreto attaccamento a questa società» auspica che «al Palascapriano torni ad esserci un tifo caldo, sempre corretto, che sia l'arma in più di questa squadra».
Primo obiettivo tecnico, inoltre, sarà per i giocatori proprio quello di «essere una squadra», prosegue Antonetti «in cui gli atleti, esprimendo le loro potenzialità individuali, siano un gruppo vero, nelle vittorie come nei momenti di difficoltà».
Sarà una stagione ricca di novità, a partire dallo sponsor.
«La Siviglia Wear è azienda giovane ma già affermata nel settore dell'abbigliamento», dicono dalla società, «ed ha voluto legare il suo marchio alla Teramo Basket per migliorare la sua notorietà di brand attraverso il basket, i suoi valori e il pubblico di riferimento».

Sarà l'esordio in Campionato per molti volti nuovi della compagine biancorossa.
Il gruppo americano, in cui oltre a Woodward e Nolan ( già ammirati più volte a Teramo da avversari) spiccano il funambolico play/ guardia Anthony Grundy e l'attesa ala Leroy Hurd.
Molta curiosità, inoltre, per gli altri neo arrivati: gli esperti Santarossa e Pesic, i giovani Iannilli e Poeta. Volti già noti, agli appassionati biancorossi, sono invece quelli del centro Mike Bernard e del Capitano Gianluca Lulli, alla sesta stagione consecutiva e, domani, alla centesima partita in serie A con i colori biancorossi.

Al debutto, non certo in serie A, il coach Luca Dalmonte. «L'impegno mio e dei giocatori “- sottolinea Dalmonte, uomo di poche parole e autorevole fautore del duro lavoro in palestra - sarà massimo, in ogni allenamento e in ogni partita. La squadra dovrà lottare unita sempre, non sottovalutando gli avversari ma nemmeno sentendosi inferiore a nessuno…».
Anche il D.S. Lorenzo Marruganti ha voluto esprimere le sue emozioni in questa vigilia di attesa. «Finalmente, dopo mesi di lavoro dietro una scrivania, si comincia: potremo testare la bontà del lavoro, di squadra e società, fin qui svolto. Dovremo dimostrare sul campo di poter essere degni rappresentanti di questa città, affrontando tutti gli avversari sempre in modo determinato».

Domani sera, l'esordio, sarà contro la Eldo Napoli, squadra allestita per raggiungere importanti traguardi, sotto la guida di coach Piero Bucchi. Un impegno duro ma prestigioso: l'ideale per mettere alla prova, da subito, la grinta e la voglia di vincere della compagine biancorossa.
Molti gli ex teramani tra le file partenopee: il G.M. Pier Francesco Betti, gli atleti Alessandro Cittadini, Matteo Malaventura e Valerio Spinelli.
Allo spettacolo, rappresentato dalla piacevole consuetudine della serie A, si affiancheranno dunque novità tante e tali da suscitare grande curiosità per una nuova, esaltante stagione che va ad iniziare.
Arbitri dell'incontro saranno: Tolga Sahin di Messina, Dino Mastrantoni di Latina, Carmelo Loguzzo di Pisa.

07/10/2006 10.50