Calcio. Il punto sulle abruzzesi di C

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1014

Amaro bottino per le squadre abruzzesi di serie “C” nella quarta giornata del campionato; non si registrano vittorie per le squadre abruzzesi: solo due pareggi rispettivamente per Teramo e Lanciano, sconfitta la seconda consecutiva per il Giulianova.
Mentre in C2 pareggia la Pro Vasto fuori casa a Catanzaro, momento difficile per la Val di Sangro e il Celano che hanno perso, la prima in casa contro il Gela, la seconda in trasferta a Melfi.
Guida al comando della classifica in serie “C” nel girone B, la capolista Teramo viaggiando a punteggio pieno dopo solo quattro giornate distante due punti dalla seconda.
Quarta posizione in classifica per il Lanciano di Camplone a quota sette punti insieme ad Avellino, Ravenna, Juvestabia e Cavese.
Delicata situazione del Giulianova, che resta in ultima posizione in classifica in compagnia del Martina e Sambenedettese .
Continua il momento magico del Teramo capolista con dieci punti in classifica frutto di tre vittorie consecutive ed un pareggio; anche il Lanciano dopo il pareggio esterno di Ravenna allunga la sua serie di risultati positivi , mentre il Giulianova ultimo in classifica colleziona la seconda sconfitta.
In C2 la Pro Vasto naviga nei bassifondi a quota quattro punti nonostante il secondo pareggio ottenuto a Catanzaro, seguono la Val di Sangro con tre punti chiude la classifica ad un punto il Celano con Catanzaro e Rende.
Con il pareggio ottenuto domenica scorsa in casa contro il quotato Perugia si consolida il primato della squadra teramana imbattuta da 360' minuti.
E' l'unica squadra delle 90 tra C1 e C2 a non aver subito gol insieme al Pisa che è nel girone A, di gol ne ha segnati quattro.
Un pareggio che sta stretto alla squadra del presidente Malavolta per il valore espresso in campo e domenica difficile trasferta a Manfredonia dove domenica ha battuto in casa il San Marino per 4-3.
Dopo la sconfitta immeritata fuori casa di Cava arriva nella quarta di campionato anche il pareggio esterno del Lanciano.
Manovra interessante, gioco, squadra compatta: tutte qualità che propongono un Lanciano ambizioso, alla pari con le più forti del girone, anche se gli incontri difficili devono ancora arrivare.
Cinque le reti realizzate, ma soprattutto un numero importante di palle goal, spesso non realizzate.
Dopo la splendida prova offerta in casa contro la Samb. ecco un pareggio esterno, che confermano le qualità di questa squadra.
Il Lanciano è atteso dal doppio confronto casalingo contro il Taranto prima e l'atteso derby poi, con i cugini del Giulianova: l'obiettivo è quello di continuare nella serie positiva, puntando ad incamerare il maggior numero di punti possibili utili per la salvezza.
Con la seconda sconfitta di fila ottenuta sul campo del Gallipoli per 2-0 grazie ai gol degli ex- Califano e Giglio , il Giulianova si trova nell'ultimo posto in classifica.
A tenere preoccupato l'intero ambiente giuliese sono per ora la delicata situazione societaria.
La scorsa settimana il presidente Quartiglia, dopo l'aggressione ricevuta nel derby contro il Teramo , si è dimesso e dichiarato che a Dicembre non ci sarà la ricapitalizzazione della società .
A questo punto la palla passa dritto al primo cittadino Ruffini , che sta cercando di risolvere questa crisi cercando l'aiuto di alcuni imprenditori.
Insomma, una situazione difficile a Giulianova con il calcio giuliese davvero in crisi; la terza sconfitta in quattro gare, però, rischia di compromettere l'equilibrio nervoso e morale della squadra, intanto c'è da preparare l'incontro casalingo contro il Foggia di domenica prossima dove la squadra di mister Giorgini dovrà fare a meno di elementi come: Scartozzi infortunato, Miano e Corsi squalificati .
In C2 c'è da registrare una lenta ripresa da parte della Pro Vasto, autrice del secondo pareggio consecutivo in trasferta sull'ostico campo di Catanzaro, dopo le due sconfitte di inizio campionato.
Domenica prossima la Pro Vasto di mister Puccica sarà di scena all'Aragona, contro l'Igea Virtus anch'essa a pari punti , che ha ottenuto un pareggio in casa contro il Rende.
Terza sconfitta in campionato per la Val di Sangro contro il Gela.
Cosa c'è che non va nella squadra sangrina? Il problema è a livello psicologico visto che, questa squadra non riesce a concretizzare la manovra offensiva.
Anche l'indisponibilità dello stadio di Montemarcone di Atessa rappresenta un problema per la squadra allenata da Cosco ma, tutto ciò non deve rappresentare un alibi.
Domenica prossima vedrà impegnata la neo promossa in trasferta sul difficile campo del Rende.
Ultima posizione di classifica per il Celano di mister Petrelli, nonostante i risultati tardino ad arrivare la dirigenza ha confermato piena fiducia al tecnico.
Domenica impegno casalingo contro il Vigor Lamezia, che ha vinto in casa domenica scorsa contro il Sorrento per 2-1; un incontro difficile per il Celano, atteso per la prima vittoria stagionale di campionato.

Rita Consorte 27/09/2006 17.14




COSA NE PENSI? SCRIVILO NEL BLOG