Pescara Calcio. Campagna abbonamenti deludente: venduti solo 600 abbonamenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1869

PESCARA: A cinque giorni dall'inizio del campionato di serie B sono stati venduti solamente poco più di 600 abbonamenti.
Continuando con l'attuale ritmo pari a 100-150 tessere vendute al giorno, difficilmente si supereranno le 1500 della passata stagione. Un dato assolutamente deludente che "cozza" con le aspettative del presidente Dante Paterna che auspicava di raggiungere almeno quota 3000 abbonati.
La causa è individuabile in diversi fattori.
Ai tifosi non sono andate giù alcune operazioni della società, su tutte la cessione di Daniele Croce ed il mancato ingaggio di una seconda punta capace di affiancare il bomber Ferrante. Per l'ennesimo anno la squadra è stata costruita negli ultimi giorni di mercato, peraltro abilmente da Andrea Iaconi, con le poche risorse messe a disposizione dalla dirigenza ai D.S..
Il mancato "boom" degli abbonamenti è sicuramente da imputare anche agli elevati prezzi degli stessi, lievitati di anno in anno. 150 euro è un importo già esoso per un semplice tifoso, figuriamoci per una famiglia di quattro persone che volesse sottoscrivere lo stesso abbonamento: 150 X 4 = 600 Euro, davvero troppo......


MERCATO BIANCAZZURRO
I D.S. Andrea Iaconi e Marco Bignone continuano a cercare tra gli svincolati i rinforzi adatti a puntellare l'attuale rosa, al momento carente in alcuni reparti. I nomi che circolano già da una settimana sono i soliti: Vignaroli per l'attacco, sul quale bisogna però vincere l'agguerrita concorrenza dell'Ascoli, Miceli e Di Biagio per quanto riguarda la linea di centrocampo.


LA SCOMPARSA DI GIACINTO FACCHETTI
Nella giornata di ieri si è spento all'età di 64 anni Giacinto Facchetti, indimenticato terzino dell' Inter e della nazionale italiana con la quale ha disputato 94 gare ufficiali. Dal 19 Gennaio 2004 Facchetti era stato nominato da Massimo Moratti, presidente della società nerazzurra. Il presidente del Pescara Paterna, appresa la notizia, ha commentato con dolore:
«Prima che un dirigente sportivo, viene a mancare un amico. Una persona splendida che aveva dimostrato nei riguardi del Pescara vicinanza ed amicizia. La sua scomparsa è una perdita davvero difficile da colmare, sia per la statura umana e professionale di Facchetti e sia per la grande esperienza che aveva accumulato. Non lo dimenticheremo mai !».

Alla famiglia Facchetti vanno le più sentite condoglianze della redazione di Primadanoi.it .


Andrea Sacchini 05/09/2006 8.14



SIETE SODDISFATTI DELLA CAMPAGNA ACQUISTI?
PARLIAMONE NEL BLOG DEI TIFOSI