Calcio. Salta l'amichevole di lusso del Pescara con la Roma

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2132

CARAMANICO TERME (PE): La tanta attesa sfida tra il Pescara e la Roma non avrà luogo causa la mancanza di un adeguato impianto sportivo capace di ospitare l'incontro. Lo stadio "Adriatico" infatti non è disponibile per il 5 Agosto, visto i preparativi del grande concerto di Luciano Ligabue previsto per il giorno dopo. Nei giorni scorsi sembrava che l' "Angelini" di Chieti dovesse ospitare l'amichevole di lusso dei biancazzurri, ma per motivi di ordine pubblico il sindaco teatino Francesco Ricci non ha concesso il "nulla-osta" per lo svolgimento dell'amichevole di lusso.
In realtà una nota ufficiale informa che lo stadio Angelini è in manutensione ed è «impraticabile».
Nella giornata di ieri si era anche pensato di spostare l'evento a Castel di Sangro ma la Roma non è disposta a giocare in uno stadio di piccole dimensioni che non le garantisca un buon incasso e una buona affluenza di pubblico.
Confermata a questo punto l'amichevole del 5 Agosto a Celano contro la locale squadra neo-promossa in serie C2 con inizio alle ore 17.30.
Dopo le 10 reti del Pescara alla Torre Alex di Cepagatti nell'amichevole di Domenica, la squadra è tornata ad allenarsi nel pomeriggio presso il campo "San Nicolao" di Caramanico.
Durante la seduta tecnico-tattica, Davide Ballardini ha anche analizzato alcune fasi di gioco della gara vinta il giorno prima. Il tecnico romagnolo ha anche fatto provare alcuni schemi e soluzioni offensive ai propri ragazzi. Non hanno partecipato alla seduta l'argentino Gimenez, infortunato, Ciofani e Vellucci acciaccati dopo la prova di Domenica. Paponetti affaticato ha lavorato a parte. Per la giornata di oggi è prevista una doppia seduta di allenamento sempre presso il campo sportivo "San Nicolao" di Caramanico.

CALCIOMERCATO BIANCAZZURRO:

Portiere capitolo aperto. Stenta a decollare la trattativa che porta a Spadavecchia del Bari. Neanche l'incontro tra il presidente pescarese Paterna ed il patron pugliese Matarrese è servito a limare la differenza tra domanda e offerta. I dirigenti adriatici comunque confidano in una positiva conclusione dell'affare entro la prossima settimana. L'alternativa al giovane estremo difensore dei galletti è rappresentata da Polito, nell'ultimo campionato in forza al Catania.
Sistemata la difesa, Paterna ha ammesso che servono almeno cinque tasselli per completare la rosa. Arriveranno sicuramente almeno due esterni, un regista di centrocampo e due attaccanti. Per il ruolo di ala a giorni il DS Iaconi chiuderà con Filippo Antonelli del Chievo, pescarese doc ansiosissimo di vestire i colori della propria città. Sempre riguardo gli esterni si allontanano Cariello, richiesto da mezza serie B, e l'ex Job inseguito dal Cesena di Castori. Per l'attacco i nomi che circolano sono quelli di Fabrizio Cammarata, Vignaroli del Modena e Soncin dall'Atalanta. Difficilissimo comunque arrivare ad uno degli ultimi due causa l'elevato ingaggio degli atleti.
Dovrebbero unirsi nella seconda parte del ritiro estivo dei biancazzurri a Castel di Sangro Tardioli e Gautieri i cui rinnovi di contratto sono ritenuti una formalità. Trova conferma infine l'interessamento degli adriatici per il tornante Vailatti dal Torino che approderebbe in Abruzzo con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Andrea Sacchini 01/08/2006 8.26