Davide Ballardini è il nuovo tecnico del Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1595

AGGIORNAMENTO (20.13)


AGGIORNAMENTO (20.13)



Nella serata di oggi, il Pescara ha ufficializzato l'ingaggio di Davide Ballardini che siederà sulla panchina del Pescara nella stagione 2006/2007. Il neo-tecnico biancazzurro sarà presentato assieme al suo staff Sabato 1 Luglio dalle ore 11.00 presso l'Hotel Promenade di Montesilvano. Nell'occasione, il presidente Dante Paterna illustrerà anche i termini dell'accordo.


Nato a Ravenna il 6 Gennaio 1964, Ballardini ha allenato con ottimi risultati la primavera del Milan e del Parma dal 2002 al 2004 prima di esordire nella stagione 2004/2005 sulla panchina di un campionato professionistico, in serie C1 con la Sambenedettese ottenendo un inaspettato quarto posto in classifica. Nel 2005 viene chiamato dal presidente del Cagliari Cellino per sostituire l'esonerato Daniele Arrigoni. L'avventura in Sardegna del tecnico romagnolo dura però solo lo spazio di 8 partite. Dopo il pareggio ottenuto in casa dal Cagliari contro il Treviso, Ballardini viene sollevato dall'incarico di allenatore degli isolani per far posto a Nedo Sonetti.
Il modulo congeniale al tecnico ravennate è un 4-3-3 offensivo, che si trasforma in un 4-3-2-1 in fase di non possesso palla. Alle dipendenze della Sambenedettese ha lanciato diversi giovani che ora militano in importanti club quali Bogliacino del Napoli, Canini del Cagliari e Cigarini del Parma.


LA NOTIZIA DI STAMANE

PESCARA: Il Pescara con ogni probabilità chiuderà entro la prossima settimana l'ingaggio del nuovo allenatore: si tratta di Ballardini.
L'ex tecnico di Sambenedettese e Cagliari parla già da biancazzurro:
«Ho già avuto un contatto con il presidente Dante Paterna, manca ancora qualche dettaglio ma sono ansioso di venire a Pescara, una piazza davvero importante».
Il patron abruzzese non conferma e non smentisce, ma tiene a precisare che il nome del nuovo allenatore sarà rivelato solo dopo l'ok della Covisoc riguardo l'iscrizione al prossimo campionato cadetto.
Ballardini adotta un modulo 4-3-2-1 dalle spiccate caratteristiche offensive.
Nel tridente adottato dal tecnico rivestono un ruolo fondamentale i due attaccanti che, insieme all'unica punta centrale, completano il reparto offensivo.
Entrambe le mezze-punte hanno infatti sia il compito di aiutare i centrocampisti in fase difensiva, sia la funzione di supporto al terzo attaccante nelle ripartenze. Rey Volpato della Juventus e Marco Moro del Venezia sono ritenuti gli attaccanti ideali per ricoprire questo delicato ruolo. Il ventiduenne lagunare è però anche nelle mire di Arezzo e Cesena.
In ogni caso, una volta ufficializzato il tecnico si sbloccherà il mercato biancazzurro sia in entrata che in uscita.

CAPITOLO MERCATO:

Il Pescara stà trattando l'acquisto a titolo gratuito di Stefano Lorenzi. Il difensore centrale, riscattato alle buste dal Treviso, è stato già messo in vendita dalla società veneta. C'è da vincere la concorrenza di Triestina e Padova. Resta calda la pista che porta al portiere Emanuele Belardi, reduce da una stagione poco esaltante a Catanzaro.
Per il centrocampo si seguono Cazzola e Somma della Pro Vasto, entrambi classe '85.
Sfuma il sogno di ingaggiare Dino Fava Passaro. Il centravanti del Treviso è ad un passo dal Genoa neopromosso in serie B.
Nel frattempo Virdis, uno dei principali obiettivi del Pescara per rinforzare il reparto avanzato, è passato ufficialmente al Cesena con la formula del prestito con diritto di riscatto.

POSSIBILI PARTENZE:

Caso spinoso quello di Fabrizio Cammarata. La punta di Caltanissetta, non ricevendo buone nuove dai vertici societari adriatici, è pronta a trasferirsi all'AlbinoLeffe. Intanto la Pro Vasto ha richiesto al Pescara il prestito della giovane punta Daniel Ciofani.
Il Catania ha presentato l'offerta per Daniele Croce: l'esterno Mezavilla ex Lanciano più un robusto conguaglio economico. Da registrare infine una frenata riguardo il passaggio del difensore Modipo Diackitè all'Udinese. A bloccare la trattativa, l'offerta migliore della Lazio.

Andrea Sacchini 29/06/2006 7.47