Solo la prossima settimana la decisione per il nuovo tecnico del Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1011

PESCARA. La decisione sul nuovo allenatore verrà presa dal presidente Dante Paterna solo dopo la prossima settimana. Il patron biancazzurro vuole valutare con calma la situazione e prima di prendere una decisione definitiva vorrebbe confrontarsi con il DS Andrea Iaconi, la cui riconferma è sempre più probabile.

PESCARA. La decisione sul nuovo allenatore verrà presa dal presidente Dante Paterna solo dopo la prossima settimana. Il patron biancazzurro vuole valutare con calma la situazione e prima di prendere una decisione definitiva vorrebbe confrontarsi con il DS Andrea Iaconi, la cui riconferma è sempre più probabile.


E' ancora presto per azzardare percentuali su chi sarà il prossimo mister.
La situazione è troppo confusa e come se non bastasse, ogni giorno ai soliti Sarri e Gasperini si aggiungono nuovi nomi. Gli ultimi in ordine di tempo sono stati Ballardini, autore due anni fà di un ottimo campionato con la Sambenedettese e Gaudenzi che in questa stagione ha ben allenato il Carpenedolo,traghettandolo sino ai play-off promozione per l'accesso in serie C1.

Per quanto riguarda il mercato biancazzurro c'è da segnalare un riavvicinamento fra Pescara e Piacenza per il trasferimento a titolo definitivo di Carlo Luisi. L'intenzione del forte mediano, come chiaro da diversi mesi, è quella di restare in biancazzurro. La sensazione è che la settimana prossima sarà decisiva per definire con certezza la destinazione di "Carletto". Anche Fabrizio Cammarata aspetta con trepidazione buone nuove riguardo il suo futuro.
La punta siciliana, sette gol che hanno fruttato la bellezza di 19 punti in questa stagione, si trova a meraviglia con l'ambiente adriatico ed è ansioso di firmare il prolungamento del contratto.
Nel frattempo nella giornata di ieri è stato ufficializzato il trasferimento di Vlada Avramov dal Vicenza alla Fiorentina. Il portiere giunto a Pescara in prestito è stato, lo ricordiamo, uno dei grandi protagonisti della meritata salvezza. L'accordo legherà il serbo ai viola per i prossimi quattro anni e, visto che in squadra Prandelli dispone di già tre validi portieri, un suo ritorno in riva all'Adriatico non è comunque da escludere. Negli ultimi giorni c'è da registrare un contatto fra Pescara e Giulianova per discutere la posizione di Federico Del Grosso. Classe '83, il difensore di fascia destra giuliese è un elemento davvero interessante, capace di difendere e offendere con la stessa efficacia.
Chievo e Ascoli intanto hanno dato il via libera alle cessioni di Antonelli e Cariello. Sulle tracce dei due giocatori di fascia, oltre naturalmente al Pescara, ci sono Bari, Verona e Vicenza.
Infine pare raffreddarsi la pista che porta alla forte punta Dino Fava del Treviso. Le eccessive richieste economiche del club veneto hanno allontanato l'interesse dei dirigenti pescaresi.


TRASFERIMENTI UFFICIALI DELLA GIORNATA DI IERI:

Juan Sebastian Veron,quest anno in prestito all'Inter, passa dal Chelsea all'Argentinos junior per una cifra che si aggira sui 2 milioni di euro. In serata il presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha ufficializzato il trasferimento del terzino abruzzese Fabio Grosso dai siciliani all'Inter per 5,5 milioni di euro più il cartellino del giovane difensore argentino Hernan Dellafiore, nell'ultima stagione a Treviso. Chiesa prolunga il contratto che lo lega al Siena sino al 2008.
Infine Pioli è il nuovo allenatore del Parma. L'ex allenatore del Modena prende il posto di Beretta.

Andrea Sacchini 06/06/2006 9.53