Festa dello sport: il Coni e la Provincia premiano le "stelle" teramane

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1541

Il Coni, in collaborazione con la Provincia, ha organizzato per mercoledì 26 aprile la “Festa dello sport”, manifestazione dedicata alla “stelle” dello sport teramano. Nella sala polifunzionale della Provincia, in via Comi, dalle ore 16 in poi, saranno consegnati alla presenza delle autorità riconoscimenti ad oltre un centinaio tra società, atleti, dirigenti sportivi ed arbitri che si sono particolarmente distinti nelle rispettive attività.

Quattro le categorie premiate: 1) atleti e società sportive che abbiano ottenuto titoli internazionali e nazionali; 2) giovani studenti che abbiano partecipato alle fasi nazionali dei Giochi sportivi studenteschi ed ai campionati studenteschi organizzati dal Coni; 3) squadre che abbiano conseguito la promozione nelle categorie superiori, dimostrando alto impegno organizzativo ed agonistico: 4) dirigenti ed altri personaggi che, con impegno e passione disinteressati, hanno dato supporto allo sviluppo della pratica sportiva, operando e collaborando al conseguimento di risultati vari.

In occasione della manifestazione saranno inoltre consegnati i riconoscimenti che il Coni nazionale assegna ogni anno ai propri dirigenti ed alle società sportive. Con le “stelle d'argento al merito sportivo”, destinate ai dirigenti che hanno svolto attività a livello nazionale per oltre 20 anni, saranno premiati Antonio Marini, Franco Cori ed Emilio Sodano. Le “stelle di bronzo al merito sportivo”, conferite a chi ha svolto attività a livello nazionale per oltre 10 anni, saranno consegnate a Maria Gabriella Bennati, Francesco De Plato, Ferruccio D'Ambrosio, Domenico Di Battista, Berardo Di Silvestre, Vladimiro Furia, Francesco Grotti e Pasquale Marcozzi.

I riconoscimenti del Coni saranno conferiti anche agli atleti teramani che hanno conseguito obiettivi di particolare prestigio a livello internazionale. La “medaglia d'argento al valore sportivo” è stata assegnata quest'anno al pilota Gabriele Tarquini ed alla pattinatrice Simona Di Eugenio. Quest'ultima sarà premiata anche con la “medaglia di bronzo al valore sportivo”, che sarà conferita anche alle pattinatrici Micaela Mancini, Valentina Mancini e Debora Sbei.

«L'intento specifico della manifestazione – spiega il presidente provinciale del Coni, Italo Canaletti – è quello di mettere in evidenza i risultati ed i meriti, conseguiti nell'ambito sportivo, che costantemente danno lustro alla nostra provincia sia in ambito internazionale che nazionale».

«La Provincia è particolarmente attenta allo sport – è il commento dell'assessore alla cultura ed allo sport Rosanna Di Liberatore –che incarna bene i valori del rispetto delle regole e del confronto leale tra avversari. L'attività sportiva, soprattutto se ottiene risultati di questo livello, non può che rivelarsi un importante momento di formazione oltre che un modello positivo per i giovani».
Alla cerimonia parteciperà tra gli altri anche il presidente regionale del Coni, Ermanno Morelli.