Delfino Pescara. Di Francesco: «i gol su punizione? Cambieremo qualcosa...»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2176

PESCARA. Proseguono in casa Pescara gli allenamenti in vista della trasferta di Varese di venerdì.

Per l'occasione il tecnico Di Francesco dovrà rinunciare a Verratti, appiedato per un turno dal giudice sportivo e agli infortunati Olivi ed Ariatti. Il centrale di difesa verrà rimpiazzato quasi certamente da Sembroni mentre probabile conferma a centrocampo per Nicco e Soddimo. In avanti la novità dovrebbe essere rappresentata da Ganci che prenderà il posto di Maniero al fianco di Sansovini. Buone notizie da Tognozzi, che ha scontato la propria squalifica. Pienamente recuperato anche Bonanni, che potrebbe essere un'arma importante per il futuro: «sono importanti i recuperi di alcuni giocatori» – racconta a PrimaDaNoi.it il tecnico biancazzurro Eusebio Di Francesco – «come sono

LA CLASSIFICA
Squadra G V P N P.ti
Novara 4 3 0 1 10
Ascoli 4 2 0 2 8
Atalanta 4 2 0 2 8
Siena 4 2 0 2 8
Vicenza 4 2 1 1 7
Modena 4 2 1 1 7
Crotone 4 1 0 3 6
Empoli 4 1 0 3 6
Portogruaro 4 2 2 0 6
Padova 4 1 1 2 5
Frosinone 4 1 1 2 5
Livorno 4 1 1 2 5
Triestina 4 1 1 2 5
Varese 4 1 1 2 5
Sassuolo 4 1 2 1 4
Torino 4 1 2 1 4
AlbinoLeffe 4 1 2 1 4
Reggina 4 1 2 1 4
Cittadella 4 1 3 0 3
Grosseto 4 0 2 2 2
Pescara 4 0 2 2 2
Piacenza 4 0 3 1 1

dispiaciuto per altri infortuni. È sempre meglio poter lavorare con una rosa ampia, cosa mai successa in queste prime domeniche di campionato».

La settimana è stata utile per tastare il polso del gruppo: «non sono preoccupato ma è giusto mantenere alta l'attenzione. I risultati non ci stanno premiando ma ho visto in queste partite segnali importanti dalla squadra. Abbiamo tutte le carte in regola per salvarci, l'obiettivo iniziale della stagione».

Con l'Atalanta non tutto era da buttare: «dopo un primo tempo difficile abbiamo disputato un ottimo secondo tempo creando e sprecando tantissimo sotto porta. Il gol ci manca è inutile nasconderlo ma è un problema che ci portiamo dietro dalla scorsa stagione. Credo che la fortuna a lungo andare darà al Pescara quello che merita».

I problemi, non soltanto con l'Atalanta, non sono soltanto giunti dall'attacco. Nelle prime 4 partite ben 3 gol su 4 sono giunti su errori difensivi su calci da fermo. Topiche gravi che in serie B vengono pagate a prezzo salato: «non dobbiamo gettare alle ortiche tutto il lavoro che abbiamo fatto nei mesi estivi. Nonostante ciò i numeri parlano chiaro, dobbiamo essere più cattivi sui calci piazzati. Mi assumo le responsabilità di questa situazione e nel futuro certamente cambieremo qualcosa».

«In ogni caso è sempre utile ripartire dalle sconfitte» – conclude Di Francesco – «ed essere sempre pronti al riscatto. Da inizio campionato meritiamo di più, ora oltre alle prestazioni è arrivato il momento di conquistare punti pesanti per la salvezza».

Nessuna novità infine per quanto riguarda il mercato degli svincolati. Il Pescara, che come diciannovesimo fuori quota ha scelto il terzino D'Alterio, non potrà fare operazioni di compravendita almeno fino a gennaio. Scelta difficilmente condivisibile quella dell'entourage biancazzurro che sin da subito si è privato della possibilità di attingere dal ricco mercato dei giocatori fuori contratto che, al momento, comprende elementi di prim'ordine quali Catinali, Carrus, Bellucci e Saudati solo per citarne alcuni.

 

Andrea Sacchini  15/09/2010 8.38