Pallanuoto. Humangest-Vallescrivia: tutto è pronto per la "prima"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1420

Mesi di preparazione silenziosa, di dure fatiche per presentarsi pronti al via del campionato di A2/M.
Ora è arrivato il momento atteso: si comincia con il match Humangest Pescara Sport-Vallescrivia, alle ore 15, al “Palapallanuoto” delle Naiadi.
Quindi il sabato si torna a parlare dell'appuntamento classico con la pallanuoto, che accompagnerà gli appassionati sino al mese di giugno.
La gara inaugurale è come sempre un'incognita, sia perché la Humangest è appena retrocessa dalla massima serie e non può conoscere a pieno il nuovo torneo, sia perché in questa fasi di inizio conta parecchio anche il grado di condizione fisica.
Sulla carta il Vallescrivia è una squadra abbordabile, come ha dichiarato anche il capitano biancazzurro Francesco Mammarella durante la conferenza stampa di presentazione, ma tra il dire e il fare c'è di mezzo… l'acqua della piscina.
«La Humangest», dicono dalla società, «sta abbastanza bene a livello generale, dopo aver disputato sabato e domenica scorsi le finali del trofeo “Mimmo Impronta”, anche se qualche atleta è stato colpito da virus influenzali di stagione, come ad esempio, ultimo in ordine di tempo, il portiere Nicola Petaccia».
Difficilmente il coach Maurizio Gobbi potrà schierarlo, quindi spazio a Roberto Di Meco, che comunque non sarebbe all'esordio visto che anche nella scorsa stagione ha difeso i pali del Pescara.
Il Vallescrivia non è una realtà da sottovalutare: quella ligure è infatti una collaudata formazione di categoria, buon mix di giocatori anziani e giovani.
Lo conferma l'allenatore pescarese Gobbi: «Anche se conosco poco i nostri avversari, mi risulta che siano un gruppo abbastanza esperto, per cui sarebbe sbagliato scendere in acqua con troppa sufficienza. Chiedo concentrazione prima di tutto».
Arbitreranno i signori Monnis e Pezzoni, commissario speciale Rizzo.

13/01/2006 14.38